Notte NBA: Lillard di nuovo at the buzzer fa volare i Blazers

42
4345

Curiosità

Damian Lillard realizza per la seconda gara di fila il canestro vincente per i Blazers, che sono 11-0 quest’anno contro le squadre del’Est. Per Dame 36 punti, 10 assist (entrambi season high) e 8 rimbalzi (eguagliato massimo in carriera): è inoltre la prima gara in carriera da 30+10 assist +8 triple a bersaglio.


Stephen Curry realizza 28 punti e 12 assist nel successo dei Warriors, che vedevano anche il ritorno in campo di Iguaodala, contro i Pelicans: per Steph è l’11esima gara di fila oltre quota 20 (career high e la più lunga in NBA) e la settimana da 20+10 assist (primo al pari di Chris Paul).


Gli Charlotte Bobcats battono i Kings tenendoli ad appena 87 punti: Charlotte tiene i propri avversari sotto quota 100 per la 21esima volta in stagione (su 25 gare) e sono i primi in NBA:

 

Risultati della notte

Charlotte Bobcats (11-14) – Sacramento Kings (7-16) 95-87
(Walker 24; Cousins 30+17 rimbalzi)


Cleveland Cavaliers (9-15) – Portland Trail Blazers (22-4) 116-119
(Waiters e Irving 25; Lillard 36+10 assist)


Memphis Grizzlies (10-14) – Los Angeles Lakers (12-13) 92-96
(Randolph 18+16; Bryant e Gasol 21)


Denver Nuggets (14-10) – Oklahoma City Thunder (20-4) 93-105
(Hickson 20+14; Durant 30)


Golden State Warriors () – New Orleans Pelicans () 104-93
(Curry 28+12 assist; Anderson 21)

 

Highlights

42 Commenti

  1. Stanotte partita stupenda tra Blazers e Cavs: solo il duello Irving-Lillard valeva il prezzo del biglietto o, nel nostro caso, l’abbonamento a League Pass.
    E poi beh, partita finita col Buzzer Beater di Lillard, quindi gli elementi per esaltarsi ci sono tutti.

    Aldridge: a tratti mi sembra di vedere Duncan. Oddio, The Big Fundamental credo sia inarrivabile, ma LaMarcus é davvero un piacere da vedere giocare, un mostro di tecnica ed efficacia

    • Che temperamento Lillard, adesso si prende i tiri decisivi. Sta facendo passi da gigante in quanto a leadership. E ai punti ha vinto contro Irving, mica Paul (come dice Walton) o Marquis Teague…

  2. Tra una cosa e l’altra, se la matematica non mi inganna, i Blazers se continuassero a questo ritmo chiuderebbero la stagione con 69 vittorie. Secondo record assoluto in RS (a pari-merito).

    Non credo che terranno questo ritmo fino alla fine anche perché vorranno risparmiarsi per i PO ma credo che dia un’idea di quanto forte siano partiti…

  3. probabilmente si,perche’quelle ginocchia non penso si curino,ma nell’ultimo anno ai Lakers era un giocatore veramente scintillante

      • Piano. Cousins gli è superiore sia come testa di cazzo sia come talento!
        Il che rende Cousins come il giocatore maggiormente da prendere a calci in culo di tutta la NBA.

          • Infatti come talento super, è l’atteggiamento che non va.
            Forse l’ambiente non lo aiuta, ma per ora, anche se attorniato da altri giocatori talentuosi non sta vincendo nulla.

          • Boh, l’atteggiamento non sarà il massimo ma quest’anno sta davvero facendo tutto per bene. L’ho visto più di una volta e in mezzo a quell’accozzaglia che sono i Kings sta decisamente svettando. Non é ancora professionale, ma se vi ricordate com’era anche solo un paio d’anni fa di passi avanti ne ha fatti eccome.

            Per me quello che gli manca oggi é solo una squadra seria che investa su di lui.

          • Certo. Ma guarda che io sono un suo grandissimo estimatore e pregavo che non prolungasse coi Kings…invece la vedo dura che la sua situazione migliori nel breve termine.
            I numero sono importantissimi, il talento è spropositato, ma sempre sul filo del tecnico, lo sguardo raramente quello giusto. Secondo me non si fida dei compagni, ma senza dubbio cambiare aria gli farebbe un gran bene.
            Immaginate se lo avessero a San Antonio, o a Chicago, o in una qualche altra franchigia seria…

          • Se DeMarcus andasse a S.Antonio la squadra diventerebbe illegale!
            Non ci sarebbe speranza nemmeno per l’alieno.

          • Come ha detto giustamente Dade dubito che a breve la sua situazione possa cambiare.
            Si spera, anche perché credo che non abbia estimatori solo qua nel blog dai!

            Daje Popovich, chiama Buford e fatti fare il regalo di Natale 🙂

    • E’ quello che si augurano ai Cavs: Irving primo opzione offensiva e Bynum seconda sarebbe più che sufficiente per fare i PO ad Est.
      Il problema é che stiamo parlando di un giocatore che viaggia a 8+5 di media e attualmente é il quinto realizzatore della squadra. E non stiamo parlando di una squadra di fenomeni.

      E’ una scommessa persa per ora…

  4. Ragazzi,mi diverto a leggere i vostri commenti,molti li trovo arguti e arricchiscono la mia visione del basket,comunque da novellino…mi sn affezionato a questo sport da 4/5 anni,e devo ammetterlo grazie al modo di raccontarlo di buffa(a me manca,nn so a voi)…e la mia su bynum,da tifoso lakers(la cosa sarà indigesta per molti,lo so),è che è sempre stato troppo pigro,poi le ginocchia e la testa nn l aiutano di sicuro,ma lui ha scarsa mobilità e poca voglia di uscire da quell’area in difesa e dai suoi spot in attacco,il che lo rende anche prevedibile…peccato perchè sano,sia di mente che di fisico,cn quelle mani cn un pò di voglia avrebbe dominato…cn questo spero di nn essermi attirato troppi nemici,l’ultima cosa cm si fa a nn innamorarsi del talento di lillard e aldridge….spettacolare vittoria ieri..spero di nn aver detto troppe cazzate,sn qui per imparare e confrontarmi…

    • Ciao Gialluka benvenuto!
      Dev’essere una fissa di tutti i Gianluca tifare Lakers! 😉
      Detto ciò, non conta di che squadra sei, ma soltanto l’educazione e il rispetto dei commenti altrui.
      Che dire Buffa manca sicuramente a tutti! Il Pes a tratti è imbarazzante nel commento anche se si sente chiaramente che sa di che cosa parla! Bynum? Beh ormai mi sembra chiaro a tutti che la fusione tra Drummond e Bynum darebbe vita al prototipo del centro perfetto! Ma saltare un foglio di Gazzetta in NBA prima o poi lo paghi!

    • Diciamo che tifi lakers e hai un nome molto simile a Gianlux…..non sarai visto benissimo da Pompeio, SBAM, Walton, Lam, Sirmitch, Dade, Darthjo, jacopo, Leo85, Pompeio e altri, ah forse ho dimenticato Pompeio!!!! Però per quello che hai detto di Aldrige e Lillard io t stimo fratello!!!

    • l’importante è essere obiettivi, a me i lakers e kobe non fanno schifo ma i tifosi stile calcio non li sopporto…benvenuto 😉 buffa-tranquillo in coppia riuscivano a far poesia a volte…nonostante non siano ”preparati” come l’avvocato pessina e mamoli non sono male. mi piacerebbe sentire di più i telecronisti della ncaa, bonfardeci non mi è sembrato cattivo e forse è più vicino a buffa per certe ”uscite” o aneddoti

  5. A proposito di Cleveland, qualcuno di voi sa perchè il povero Tyler Zeller, che l’anno scorso aveva sostituito Varejao in quintetto in modo più che degno, è uscito completamente dalle rotazioni ?
    Non mi risulta che sia infortunato e mi rifiuto di credere che, sotto canestro, sia peggio del sig. Prima Scelta Assoluta, che pure qualche minuto lo gioca.
    Non sarebbe meglio (per lui e per la squadra) di tradarlo ?

    • Si son pienamente d’accordo con te lo Zeller di Cleveland è un giocatore solido con buoni fondamentali e un ottimo fisico, un centro di sicuro affidamento. Va anche detto che almeno per quest’anno qualche minuto almeno alla prima scelta lo devi dare, anche perchè non va via per pochi spicci!
      Se continua così partirà prima Bennet che Zeller.

    • Perché farlo giocare significherebbe urtare ancora di più la già fragile psiche di ciccio bennet; vedendo un white men fare uno slam dunk con fallo subito in faccia ad un centro avversario potrebbe fare gesti estremi

    • Cocnordo con le motivazioni date dagli altri. La variabile Bennet.
      Lo stesso però potrebbe essere comunque a rischio totale crisi identità perch alcune voci danno i Cav coinvolti nell’affare Asik, in uno scambio a tre che manderebbe principalmente Asik a Boston, Green ai Cavs e una prima scelta a Houston, con probabile coinvolgimento di alcuni fixer.
      Green metterebbe completamente in ombra Bennet, ma riempirebbe l’attuale vuoto in SF dei Cavs, che così avrebbero un signor quintetto e potrebbero agevolmente rincorrere e raggiungere il treno playoffs.
      Mi meno chiaro il vantaggio di Boston, se non quello di indebolirsi in ottica draft, liberarsi del contratto di Green (più lungo di quello del turco) e puntare a prendere una SF dal draft.
      Houston ci guadagnerebbe una prima scelta, netta visto che Asik praticamente non sta giocando.

  6. Nn mi è chiaro se è andata cosí riassumendo cavs si prendono green, boston asik e houston scelte al draft. Cmq è certo che va a boston

  7. Fidati. Va a boston… I sixers nn si priveranno di young o di scelte al draft… considerato che il centrone ce l hanno con noel. 99% boston salvo sorprese

  8. Mi sono spiegato male. Nn si priveranno di young per asik, che young sia sul mercato è evidente perchè mi sa che sta pure in scadenza

  9. Sempre riguardo ai centri mi dispiace dirlo ma Howard e’l’ombra del giocatore che fu:troppi guai al fisico,e se non sta bene dal punto di vista fisico tendi più a notare le sue enormi lacune tecniche.Su Cousins meglio di Bynum avrei qualcosa da ridire,ma ci può stare come affermazione.Riguardo ai giovani big-man o simil,Anthony Davis viene su che una bellezza:vorrei sapere i tifosi che alla trade-Paul insultarono Stern cosa direbbero adesso.Sempre riguardo a quella famosa trade bisogna dire che i veri sconfitti sono stati i Lakers,mentre Houston si è presa il Barba e gli Hornets Davis.Infatti i Rockets con Gasol avrebbero avuto il cap piuttosto ingolfato per gli anni futuri,mentre così sono una contender

    • Ma guarda che Stern non l’ha fatto per favorire New Orleans, ma l’ha fatto perché odia i Lakers, non lo sai? Lui odia tutte le squadre più ricche e con più mercato… 🙂

  10. asik: boston, cavs, phila e ultimamente è uscita anche portland… sembra che houston voglia solo scelte ( puntano su ross quindi )boston dovrebbe privarsi di green se fa una trade per asik

    anche secondo me cousins ha più talento di bynum, ma giocando in una squadra che ha avuto come obiettivo primario quello di non vincere niente ha faticato ad esprimere il potenziale, poi vabbè il suo atteggiamento avrà influito non poco. speriamo sia l’anno buono.

  11. Boston SEMBRA vicina a Asik, ma Green non c’entra niente. Hanno offerto Bass, Lee e una scelta al primo giro delle 9 che abbiamo nei prossimi 5 anni. Houston vuole una scelta per il 2014, Boston ha offerto prima quella dei Clips (rifiutata) ora la più bassa fra Atlanta e i Nets.
    Se va in porto… Ainge ti stimo.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.