Playoff – Notte NBA: Clippers e Grizzlies pareggiano la serie

10
1351

Curiosità

I Los Angeles Clippers, arrabbiati per il ko di gara 1, distruggono i Golden State Warriors. I 138 punti segnati sono il massimo nei playoff mentre il +40 è il margine più ampio fatto registrare in post season nella storia della franchigia. Career high nei playoff i 35 punti di Blake Griffin.


Per gli Warriors gara già conclusa all’intervallo: i 26 punti di ritardo alla pausa lunga sono il massimo scarto nei playoff dal trasferimento a Golden State nel 1971-72.


I Memphis Grizzlies vincono in overtime sul campo di OKC e pareggiano la serie: per Randolph e compagni si è chiusa una striscia di 5 sconfitte consecutive in trasferta nei playoff.


Ai Thunder non basta il solito Kevin Durant da 36 punti, 11 rimbalzi e 4 assists: per lui è la quinta gara da 35+10 nei playoff (secondo dal 2010 dietro a LeBron James con 6) ed è il terzo nella storia a chiudere con 35+10+5 triple segnate in una gara di post season (James e Nowitzki gli altri due).

 

Risultati della notte

Oklahoma City Thunder – Memphis Grizzlies 105-111 OT (serie 1-1)
(Durant 36+11; Randolph 25)


Los Angeles Clippers – Golden State Warriors 138-98 (serie 1-1)
(Griffin 35; Curry 24)

 

Gli highlights dell’incredibile finale tra Thunder e Grizzlies

10 Commenti

  1. Che partita!!! Z-Bo che d’esperienza la vince lui nell’overtime cancellando i vari Ibaka e Perkins, con 8 punti compresi i due liberi che hanno sancito la definitiva vittoria! Gasol e Conley pressochè perfetti per tutta la partita, hanno commesso qualche errore di troppo quando contava, ma ci sono due episodi (uno a testa) che hanno girato dalla loro parte: Conley che mura Durant in contropiede (di solito chiamano fallo per un comodo 2/2 ai liberi di KD), recupera palla e chiama il timeout (qualcun altro avrebbe commesso fallo o non si sarebbe “immolato” vs un KD in transizione), e Gasol che spende sì il 6′ fallo, ma è molto fortunato perchè KD fa 1/2 dalla lunetta. E poi come non spendere parole di elogio per Tony Allen, la vera anima dei Grizzlies! Westbrook, che sembrava avviatosi verso una super prestazione, al livello dei 45 punti contro Miami 2 finali fa (gli entravano tutti i jumpshot) , negli ultimi minuti, compreso l’ot, spara un pò troppo a vuoto, anche se visto il Durant marcatissimo e non letale (beh, a parte quel pazzesco gioco da 4 punti), non ha demeritato tantissimo. La serie adesso si sposta a Memphis, e da tifoso quale sono dico che le prossime due le vinciamo, ma, realisticamente parlando, credo che ne vinceremo una a testa! Dai Memphis!! Grit and Grind!

  2. Pazzesco Durant. Ingiusto comunque se avessero vinto in ste maniere, con buzzerbeater di Perkins (che ho scoperto avere 29 anni).

  3. E’ incredibile che Memphis sia andata all’OT: Durant da cartoon e “buzzer beater” di Perkins!
    Il Perkins di oggi!
    Comunque ribadisco: i PO più interessanti degli ultimi anni.

  4. I clippers la dovevano fare una partita del genere… ora vedremo come andrà in casa gsw, dove l ambiente è bello che caldino. Cmq curry lo stanno limitando parecchio

    • I Clippers escono fortissimi sui p&r e quindi gli limitano tanto il raggio d’azione. Nella prima GS ha giocato molte volte per il post di Thompson (più alto del diretto avversario e diverse volte marcato da Collison) ed ha pagato mentre la scorsa notte i Clippers hanno fatto una buona guardia anche su di lui. Adesso vediamo cosa si inventa Jackson per gara-3.

  5. Memphis 99 – OKC 97, pochi secondi sul cronometro: Westbrook si “costruisce” un tiraccio onestamente improponibile. In posizione centrale rispetto al canestro c’é Durant che aspetta la palla per poter tirare da 3: ora, magari Tony Allen poteva anche intercettare l’eventuale passaggio, ma se Memphis tagliava fuori Perkins a rimbalzo tu perdi la partita così, con una mattonata di Westbrook che becca il ferro per miracolo.
    Non si poteva proprio costruire niente di meglio? Dopo che Durant ti fa una tripla più fallo cadendo non gli dai la palla per l’ultimo tiro?
    Mah e doppio mah.
    I Grizzlies sono davvero ostici ma se questi sono i Thunder gli Spurs hanno già prenotato il biglietto per le Finals…

    • Ad anni alterni gli Spurs sono dati favoriti. Io dico che quest’anno contro i Rockets in semifinale (ma non vs i Blazers) o in finale vs Clippers Grizzlies od OKC (dando per scontato che i Warriors non passeranno il turno), non avranno opportunità di giocarsi le Finals. Sono un romantico e vorrei Memphis alle Finals, squadra simile ai Detroit Pistons della metà anni 2000, con tanti buoni giocatori ma nessuna stella di primo livello e una sola testa calda (Rasheed come Zach, simili ma non dissimil

    • Ad anni alterni gli Spurs sono dati favoriti. Io dico che quest’anno contro i Rockets in semifinale (ma non vs i Blazers) o in finale vs Clippers Grizzlies od OKC (dando per scontato che i Warriors non passeranno il turno), non avranno opportunità di giocarsi le Finals. Sono un romantico e vorrei Memphis alle Finals, squadra simile ai Detroit Pistons della metà anni 2000, con tanti buoni giocatori ma nessuna stella di primissimo livello e una sola testa calda (Rasheed come Zach, simili ma non dissimili). E poi sarebbe una bella soddisfazione se nel counting dei playoff vs Clippers, OKC e Spurs passassimo a comandare 2-1 vs ognuno di questi team! Corsi e ricorsi storici… 🙂

      • spero che in finale ad ovest arrivi sas o clips perché poi alle nba finals contro miami okc Memphis e rocket le vedo malissimo soprattutto okc pronta a prendersi delle belle scoppole come 2 anni e adesso non ce nemmeno harden…

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.