Embiid si rompe il piede: Draft rivoluzionato

66
7270

Nella settimana che porta all’attesissimo Draft NBA 2014, l’infortunio di Joel Embiid si abbatte come un fulmine a ciel sereno sulle strategie dei Cleveland Cavaliers, e non solo, per la prima scelta assoluta. Il centro camerunense da Kansas University, che già dava parecchi dubbi per i presunti problemi alla schiena, si è procurato una frattura la piede destro e starà fuori dai 4 ai 6 mesi. A questo punto è chiaro che uno tra Andrew Wiggins e Jabari Parker sarà la numero 1 mentre Embiid scenderà nel Draft.

Mock Draft NBA 2014 by Basketcaffe.com

Joel Embiid, centro reduce dalla sua prima e unica stagione a Kansas, chiusa di fatto in infermeria per problemi alla schiena, ha dovuto interrompere i workout dopo aver scoperto una frattura da stress all’osso navicolare del piede destro. Ovvio che la marcia di avvicinamento al Draft di Embiid si sia conclusa anzi tempo e, come riportato dal suo agente Arn Tellem, non sarà nella green room del Barclays Center la sera delle scelte. Il big man è già stato operato, sono state inserite due viti nel suo piede destro e dovrà stare fuori per un periodo compreso tra i 4 e i 6 mesi. A questo punto Joel Embiid non sarà sicuramente la prima scelta assoluta del Draft ma scivolerà più indietro, anche se potrebbe non trattarsi di un crollo come in molti progettano.

Ora la pressione è sui Cleveland Cavaliers, proprietari della prima scelta assoluta. La franchigia dell’Ohio, che ha scelto David Blatt (ex Maccabi Tel Aviv) come nuovo capo allenatore, sceglierà presumibilmente tra Andrew Wiggins e Jabari Parker. Per molti l’ala canadese è il favorito perchè, fin da subito, rappresentava il compromesso tra l’enorme potenziale di Embiid e la prontezza di Parker, un giocatore con incredibile upside, doti atletiche fuori dal comune, una discreta prontezza e la capacità di coprire il ruolo che più manca ai Cavs, quello di ala piccola di complemento che incide anche nella fase difensiva visto che, per l’attacco, ci sono già due cannonieri come Irving e Waiters. Parker invece rappresenta il classico uomo franchigia fatto e finito, un leader, un faro in campo, un All Star per 10 anni da 23 punti e 8 rimbalzi a sera sempre, che però non sembra sposarsi bene con l’attuale roster di Cleveland.

A questo punto ecco che Cleveland prenderebbe Wiggins, ai Bucks andrebbe Parker, suo preferito fin da subito, mentre i ‘trombati’ sarebbero i 76ers che, con Embiid fuori causa, non possono più nemmeno puntare ad una trade per avere la prima scelta assoluta dai Cavs. Philadelphia, se non cederà il pick, sceglierà quindi Dante Exum, guardia australiana che assomiglia molto a Michael Carter-Williams ma che coach Brett Brown, ex ct dell’Australia, conosce e potrebbe lavorarci sopra. E Embiid? Nelle ultimissime ore si è parlato della possibilità dei Cavs di intavolare una trade per scendere nel Draft (alla 3 o alla 4) proprio per prendere il centro mentre i 76ers vorrebbero addirittura chiamarlo con la 3. I Sixers hanno anche la 10 e se fosse ancora disponibile, potrebbero pescarlo visto che, dopo aver aspettato un anno intero Noel, potrebbero ripetersi con il camerunense, che sarebbe pronto per l’inizio del 2015.

Difficile però che arrivi fino alla 10 perchè Orlando alla 4, o Boston alla 6, non lo passerebbero. Sembra che Rob Hennigan, gm dei Magic, starebbe cercando più informazioni possibili su Embiid perchè, con Vucevic nel roster, potrebbero rischiare la scelta e attenderlo. Idem i Celtics che sono in rebuilding e potrebbero lavorare senza fretta sul ragazzo che comunque, a parte tutto, ha enorme talento. L’unico dubbio riguarda la salute e la paura che, per avere appena 18 anni, sia ‘injury prone’, uno dall’infortunio facile, e che possa ripercorrere la carriera martoriata di lunghi come Greg Oden, Yao Ming e, per buona parte, Zydrunas Ilgauskas.

66 Commenti

  1. Come dice l articolo o trombati dall infortunio di embiid sono I 76s che erano quasi certi di prendere uno tra parker o wiggins… peró sinceramente prendersi exum penso sia un bell azzardo visto che sembra un doppione di mcw.
    Cmq non capisco come diano cosí alto vonleh per me nei workout che gli ho visto fare mi è sembrato un bel po grezzo… mentre I celtics che pescano gordon ( anche quí non sono cosí certo)

  2. Se fossi Ainge aspetterei sperando che nessuno lo scelga prima del6 e poi lo prenderei per aspettarlo e farlo guarire
    e’ l’unico che mi sembra possa far bene dei primi nelle scelte.Se no sceglierei McDermott mi sembra il più’ adatto
    ai Celtics buon tiratore discreto rimbalzista lo vedrei meglio di Smart e tutti quelli che vengono dopo.

    • Si convinto che ci arriva alla 6…
      Per me forse gli stessi sixers lo prendono con la 3 tanto doppione per doppione meglio uno che ti avolta come embiid.
      mc dermott non è male come attaccante… ma atleticamente non è un fulmine bisogna vedere come si ambienta in nba… certo non è il solito bianco che tira dagli scarichi ma uno che la palla la vuole anche giocare.
      di sicuro non da rischiare alla 6 chiamata.. a sto punto ti prendi un randle o smart che di potenziale ne hanno molto di piú

  3. Non mi sembra che questi giocatori siano quelli che ti fanno fare il salto di qualità’ Smart mi sembra un giocatore
    di Nfl più’ che un giocatore di basket e poi è’ un po’ bassotto e’ 1,90, ripeto ho prendo un crack che mi cambia le cose
    o un giocatore più’ disciplinato come MCDermott certo dopo tutti gli errori di Ainge mi aspetterei di tutto.

    • Tolti I primi 3 nessuno è crac. Nfl? Bhe meglio che sia fisicato piuttosto che leggerino visti gli standar nba.
      Per me è gia nba ready smart… è quello con almeno due anni di college alle spalle e cmq trovami una guardia in sto draft migliore di lui..
      randle pure è meglio di mc dermott, prima di tutto come età, poi cmq stiamo parlando di un giocatore che è arrivato in finale ncaa… in piú tenderei quasi sempre a fidarmi dei giocatori che escono da kentucky visto lo scouting selvaggio di calipari..

        • Ma non c’entra pensare in piccolo! avendo sempre fatto i PO non ha praticamente mai partecipato alla lottery (dove ci sono quelli che fanno la differenza). Con delle scelte intorno alla 20 ha sempre scelto buoni giocatori con una carriera nba davanti, quando addirittura non ha pescato un all-star. Citami quanti hanno fatto di meglio in questi anni nella stessa condizione.

          • Gli Spurs? Comunque Ainge è molto, molto più bravo della media. Magari averlo noi Lakers…

          • esatto, gli Spurs. Altri? non so, ma si contano sulle dita di una mano. Direi che dovremo ringraziare di avere Ainge come GM…

  4. Quest’anno siamo stati una delle peggiori dell’Nba e come se il Real
    venisse eliminato dalla Champions da una squadra dell’ungheria con tutto il rispetto non ci sta.

  5. Secondo voi Sam Presti e’ peggio di Ainge? A messo su una squadra in una cittadina che compete a grande livello con le migliori,Colangelo
    e peggio?Ce ne sono che sono meglio di Ainge va la’.

    • Presti é bravo e non c’é dubbio ma ha avuto:
      – la seconda scelta nel 2007;
      – la quarta scelta nel 2008;
      – la terza scelta nel 2009.

      Credo che qualsiasi GM almeno decente sarebbe riuscito a costruire una signora squadra con 3 scelte così in alto

      • Il vero colpo di classe di Presti è stato Ibaka, 24° scelta nel 2008. Quello di c..o è stato che nel 2007 Portland alla 1° scelta ha preferito Oden a KD. Alla fine ci vuole anche fortuna, perché senza KD col cavolo che OKC sarebbe diventata così forte.

      • Che abbia messo su una franchigia quasi dal nulla concordo, ma DarthJo ha ragione. La squadra si basa sulle scelte: se andate a vedere gli scambi fatti difficilmente troverete un colpo memorabile.

    • Mi faresti un favore? Le cose che scrivi, per lo più prive di senso e incondivisibili, le potresti scrivere in italiano, secondo le regole di base della nostra lingua?
      Grazie.

        • Scusami Dade, tu hai ragione nel merito, ma non insisterei su questo punto, perché tutti facciamo errori. E poi Walton con i suoi interventi – giustamente criticabili quanto al contenuto, come quelli di ogni altro – comunque contribuisce ad animare il blog.

          • Guarda pure a me che sono un grammar nazi, fa piacere che walton contribuisca in maniera simpatica e intraprendente.
            Che poi al giorno d’oggi scrivere sul web corrisponde ad esporsi verbalmente non ci piove quindi è sempre preferibile che ognuno si esprima al meglio delle sue facoltà.

          • Ragazzi, vi prego con le offese personali. Vorrei che il sito rimanesse un luogo di scambio di idee, opinioni, pareri e non diventasse, come vedo in altri siti, un posto in cui ci si offende senza motivo l’un l’altro.

            Gli sfottò invece son ben accetti perchè mi fate sempre ridere parecchio 😀

          • comunque questa faida si sarebbe potuta evitare se ci fosse un tasto per modificare i commenti anch io certe volte mi rendo conto di aver scritto obbrobri grammaticali quando ormai è troppo tardi 😀
            a tal proposito vorrei lanciare una campagna dal nome”DONA IL TASTO MODIFICA A BASKETCAFFE <3 "
            in modo da mettere fine a questa guerra civile tra utenti del blog che ormai dura da anni.
            Io comunque patteggio a pelle per la fazione Sgrammaticati

      • Guarda Dade che se ti riferisci alla totale assenza di punteggiatura nei commenti di walton l’ignorante sei tu, perché il suo è un chiaro omaggio a Joyce.

        • Ah, scusate allora! Mi era sfuggito il suo voluto riferimento letterario. Comunque non volevo far polemica, era solo un fastidio personale, lo capisco in un ragazzino, ma da un adulto mi aspetterei di meglio.

          Quanto a te, adorabile walton63, apprezzo la tua classe, oltre al resto! Ma la tua risposta mi ha fatto sorridere in una giornata triste, quindi grazie!

  6. Comunque dopo il draft si scalderanno i motori e alla fine si vedra’ chi e’ il migliore chi farra’ i colpacci e chi rimarra’al palo.

    • Ho letto anche io. non tutti gli articoli spiegano che la sua cecità da un occhio, dovuta ad un distacco della retina, è uno dei segnali della sindrome di marfan che gli è stata diagnosticata; praticamente ha fino ad ora giocato con questa sindrome. È una sindrome che colpiscr il connettivo quindi ogni tessuto del corpo ne è affetto. Spero per lui che possa essere questo un nuovo inizio e che non perda la forza di volontà che fino ad ora lo ha reso unico.

      • Al di là del problema all’occhio, mi sorprende che mai nessuno nella vita gli abbia chiesto di fare qualche accertamento: i marfaniani di solito sono molto alti e molto magri, Austin è davvero un fuscello! Penso che la cosa andasse almeno ipotizzata.. Io davvero gli auguro ogni bene, vedere questi sogni che si infrangono fa davvero male al cuore.

  7. Qquesto e’ il vero problema dell’ Italia,di avere dei cafoni incompetenti che credono di essere chissà’ chi solo perché’
    gli ho toccato James non e’ che sei una checca.

  8. Il problema non e’ la punteggiatura l’educazione non l’impari alla Bocconi,se una persona vuole parlare di basket bene
    se mi vuole offendere perché’ dico che James e’ un campione ma non lo metto tra i primi cinque e fra i pochi in questo
    sito ho pronosticato gli spurs 4-3 non sono problemi miei.Certo forse non ho studiato come lui non ho potuto permettermelo ma sono educato e mi piace il basket NBA.

    • Io non ho mai citato James, ne fatto classifiche.
      Ma una cosa mi pare ovvia: tu hai dato dello stronzo a me. Chi é il maleducato?

        • Non ti ho offeso, ti ho chiesto, per favore tra l’altro, di curare un po’ l’italiano.
          Se ti sei sentito offeso mi spiace, non era mia intenzione.
          Usare insulti invece é palesemente un’offesa e un atteggiamento maleducato.

        • Guarda walton che certe cose te la stai dicendo da solo.
          Datti una calmata, ci stai facendo una pessima figura e per di più mentre stai dissertando di educazione.

  9. Adesso voglio parlare di basket.Penso che ormai sia chiaro che James ed alcuni componenti della squadra in primiss
    Wade siano ai ferri corti,dopo le finali James ha fatto chiaramente capire di essere furente col resto della squadra per le finali perse,Tanto che ha mandato in giro la notizia attraverso la moglie che gli piacerebbe tornare a Cleveland e’ un messaggio alla dirigenza,o mi fate una super squadra per vincere ancora o cambio aria.

  10. Smart mi sembra un giocatore del passato Blaylock che all’università’ fece sfracelli ma poi nell’Nba non risulto’ così’
    decisivo.A questo punto preferirei Gordon che è’ anche un buon rimbalzista.

  11. Perdonate la mia tendenza a ripetere concetti all’infinito, però io penso che LaVine sia uno dei possibili crack del Draft (al di fuori dell’ex quartetto delle meraviglie). Mi ero innamorato del giocatore vedendolo a UCLA, dove ogni tanto uscivano dei lampi di talento clamoroso, e (per quanto poco valgano dei video di 2 minuti) la cosa mi sembra palese anche nei video dei workout: è una belva. Atletismo debordante, tiro da fuori eccellente, uno contro uno molto buono, giovanissimo, guardia play: non ditemi che piace solo a me!

    • No, piace a me e non da oggi. A novembre mi pare che lo dessero per 7°, 8° scelta, poi è sceso. Però il talento a mio parere si vede (aggiungo che ha un gran primo passo). Che poi sbocci in NBA è un’altra questione, però mi piace.

  12. Embiid secondo me non scenderà oltre la 4, infatti lo vedo a i magic che possono aspettarlo avendo già un buon prospetto in quella posizione.

    Da tifoso Lakers ho sempre preferito Ainge a Kupchak perchè ha dimostrato di avere le palle distruggendo una squadra che gli garantiva tranquillamente i playoff per provare a costruirne una per vincere.
    Ho anche apprezzato la scelta dell’allenatore, Stevens è giovane, ha un’idea chiara di gioco ma sa adattarsi hai giocatori a disposizione.
    L’allenatore è fondamentale per una squadra, per certi aspetti anche più dei giocatori (vedi giocatori mediocri che sembrano stelle con il Pop).

    Per i Lakers spero in Randle o Smart (tra quelli che potrebbero essere a disposizione alla 7).

    LaVine mi piace un sacco ma non lo prenderei prima della 10, secondo me Phila potrebbe farci un pensierino proprio con la 10

    • E’ vero che i Magic non hanno fretta, però perchè prendere Embiid quando l’unico ruolo coperto attualmente è quello di lungo con Vucevic (mettendo un punto di domanda su Oladipo)?
      Molti mock draft paventano questa possibilità, ma forse gli converrebbe andare su Smart o Randle.
      Certo Embiid potrebbe essere un crack, ma anche un giocatore spesos rotto in un ruolo già coperto.

  13. Ma cosa mi sono perso ieri??
    Il primo insulto diretto volato da quando frequento questo blog!
    Peggio di una scorreggia rumorosa durante l’omelia!

  14. Nella parte bassa del draft attenzione a Capeta, ha atletismo e velocità. Se scelto da una squadra che lo può far sviluppare lentamente per un paio di anni (non lo devono bruciare subito) può diventare una belva.

  15. Intanto Frye fa un regalo ai Suns ed esce dal contratto.
    Potrebbe anche essere una mossa per rifirmare un contratto più lungo a cifre contenute (tipo 12-14 in 3 anni) ma con i gemelli Morris in rampa di lancio ed un paio di scelte alte in questo draft non vedo perché i Suns dovrebbero offrirgli un contratto rilevante.

  16. A me piace parlare di basket Dade invece aspira a diventare insegnante di italiano.Sono convinto che tante squadre
    non siano disposte ad aspettare Embiid almeno che non abbiano già’ un roster efficiente.Dato che tra quelle che scelgono per prime non ci sono squadre che hanno queste caratteristiche penso che molte squadre salteranno Embiid.

  17. Incominciano I botti.. mega deal dallas-ny… per me alla fine ci guadagna ny per il semplice motivo che scarica il contrattone di chandler!
    Mentre houston come se non fosse niente si libera del turco… e a breve pure del cinese ( morey mi sa che ha qualche piano in mente)

        • infatti se non mi sbaglio scalano 5 dal salary cap di quest anno e ne aggiungono 7 a quello del prossimo, non penso che farà più di un anno a ny comunque calderon

    • Mi sembra evidente che voglia arrivare ad una scelta al primo giro del draft ma non so cosa possa ricevere per dalembert,se riesce ad arrivare ad una venti sarebbe già un mezzo miracolo

    • Ma i Pellicani potevano dargli una seconda scelta … gia gli fanno un favore a prendersi il contrattone!

      Aggiunta intelligente da parte dei Pelicans che vogliono fare la stessa strada di Portland che aggiunto Lopez e lasciando fare il 4 pure o LaMarcus hanno fatto una stagione di qualità.

      Sono cosciente che Lopez era ai Pelicans 2 anni fa, ma il Davis di quest’anno non sarà il rookie del 2012!

      P.S. Per me Asik è veramente l’antibasket, del resto lo chiamanto per fare legna dato che di attaccanti ne hanno pure troppi!

      • Più che altro l’anno prossimo i Pelicans avranno 6 giocatori a roster che gli succhiano 67 milioni…
        O scambiano qualcuno (Gordon o Evans oppure stanno veramente nei pasticci).

          • Asik difensivamente è una bestia: raramente sbaglia un posizionamento, un aiuto, un cambio, anche in attacco come rollante nei p&r è molto efficace.
            Davis invece è ottimo in aiuto su lato debole, ha piedi rapidi e mette statistiche ma come difesa di squadra ha molto da imparare.

            Asik-Davis sicuramente la miglior coppia di lunghi al livello difensivo della lega.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.