JIT 2015: Pasqua a Lissone coi talenti del futuro

1
143
JIT LIssone 2014 © Davide Fumagalli
JIT LIssone 2014 © Davide Fumagalli

Il weekend di Pasqua significa soltanto una cosa per gli appassionati di basket della Brianza e della zona milanese, ma non solo: Junior International Tournament. Da venerdì 3 a lunedì 6 aprile va infatti in scena la XXIII edizione del Torneo Internazionale Juniores “Città di Lissone” – 3° Trofeo “Galvi”, una manifestazione dedicata alle squadre Under 19 (ma non solo) provenienti dall’Italia e dal resto del mondo. Una kermesse che negli anni ha visto passare giocatori del calibro di Pero Antic (ora agli Hawks), Hrvoje Peric (Venezia), Gigli (Milano), Bargnani (Knicks), Stipcevic (Roma), Gallinari (Nuggets) fino a Pangos (Gonzaga) e Hayes (Wisconsin), visti di recente al Torneo NCAA.

Il torneo Under 19 presenta al via 12 squadre: 4 italiane, 4 europee, 4 del resto del mondo tra cui gli americani di Team Ohio, vincitori delle ultime due edizioni. A fare gli onori di casa ovviamente la APL Lissone, formazioni locale. La formula è molto intensa, con molte gare ravvicinate, le 12 squadre sono divise in 4 gironi da 3: venerdì sera subito 4 partite, il clou è al PalaFarè di via Caravaggio a Lissone (campo principale) alle 21:45 con la sfida tra i padroni di casa della APL e i campioni uscenti di Ohio. Sabato ci sono 8 gare, domenica di Pasqua la seconda fase con altre 10 sfide; in mezzo, alle ore 15, il JIT Show con gara di schiacciate e gara del tiro da tre punti. Lunedì, Pasquetta, le finali per stabilire la classifica conclusiva: alle 15 finalina, alle 17 la sfida per il titolo, sempre al PalaFarè.

Nel gruppo A ci sono la APL Lissone, Team Ohio e la PMS Basket di Moncalieri (Torino), una new entry. La formazione piemontese di coach Ciaboco si presenta con tre gioielli nel giro delle nazionali giovanili come i playmaker Bruno Mascolo (1996) e Allen Agbogan (1997), e il pivot di 210 cm Andrea Giusetto, classe 1998. I ragazzi di Team Ohio (3 successi in 7 partecipazioni) diretti da Jared Kortsen mettono in mostra i gioielli Matthew Moyer, esterno del 1997 che ha già firmato con Syracuse per il 2016, e Seth Towns, guardia classe ’97 sulle cui tracce ci sono Ohio State, Harvard e Michigan (entrambi sono fra i Top 60 del ranking Espn 2016).

Nel gruppo B ci sono i croati del KK Rijeka (formazione lunghissima, da seguire l’ala Mate Vucic), i canadesi di Eastern Toronto (campioni nel 2007), e la Reyer Venezia, finalista nel 2013, che si presenta come una delle favorite e con talenti del calibro di Leonardo Totè, Riccardo Bolpin (ala e play del 1997, nazionali Under 20) e Luca Antelli (regista classe 1998).

Nel girone C i cechi dell’USK Future Stars Praga di coach Janda, giunti alla sesta partecipazione in fila, con tre ragazzi già nel giro della prima squadra come Sehnal (PG), Ropek (F) e Mares (PG), i tedeschi di Urspring, secondi nel 2012, arrivano con obiettivi importanti e schiereranno il centro Mahir Agva (10 punti di media nella B tedesca) e l’ala Noah Aghas, entrambi stabilmente in prima squadra, e gli spagnoli di Unelco Tenerife, che daranno spazio al big man Omar Kebe, 212 cm nato nel 2000 (15 anni!).

Nel girone D i debuttanti del MENA All Stars Dubai, i lituani dell’Atletas Kaunas con l’ala di 207 Karolis Tamosauskis (cercato da diversi college americani) e la Junior Casale Monferrato, a caccia di rivincita dopo la sconfitta in finale dello scorso anno. Puntano su Luca Valentini e Luca Rattalino, entrambi classe 1997 nel giro delle nazionali giovanili.

Il torneo è organizzato da Associazione Pallacanestro Lissone e Centro Addestramento Pallacanestro con la collaborazione di AS Dil. Lesmo 2004, del Basket Seregno (per il KIT – torneo internazionale a 8 squadre riservato alle squadre Under 12) e del Basket Femminile Biassono (WIT – Under 14 femminile a 8 squadre).

Clicca qui per il calendario del JIT 2015

1 commento

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here