Mercato NBA: DeRozan resta ai Raptors, Batum agli Hornets, Mozgov va ai Lakers!

25
3822

Neanche qualche ora dall’inizio del mercato dei Free Agent e ci sono già stati alcuni botti importanti che potranno indirizzare i movimenti futuri delle altre franchigie. In attesa della decisione di Kevin Durant, vero prezzo pregiato di questa estate che incontrerà oltre ai Thunder anche Spurs, Warriors, Rockets, Clippers e Celtics, le altre squadre hanno cominciato a muoversi, chi in modo oculato, chi, forse, con un po’ troppa fretta.

La prima notizia è ovviamente il rinnovo tra DeMar DeRozan e i Toronto Raptors: la guardia e leader dei canadesi ha accettato l’offerta di 5 stagioni a poco più di 139 milioni di Dollari, scegliendo così di legare la sua carriera a quella di Toronto per cercare il definitivo salto di qualità suo, e della squadra. DeRozan aveva messo in chiaro fin dai giorni scorsi la sua volontà di restare in Canada, frustrando le velleità delle altre pretendenti, una su tutti i Los Angeles Lakers che speravano di riportare “a casa” il nativo di Compton.
Sono proprio i gialloviola la franchigia più attiva al momento con due colpi già assestati, che però lasciano qualche dubbio: il primo è il rinnovo con Jordan Clarkson che firmerà un quadriennale da 50 milioni di dollari nonostante una stagione con tanti alti e bassi; il secondo, molto più clamoroso, è la firma del centro russo Timofey Mozgov che ha raggiunto un accordo verbale per un contratto di 4 anni a 65 milioni di dollari complessivi. Nonostante i pochissimi minuti giocati quest’anno a Cleveland, il centrone evidentemente piace a coach Luke Walton che pensa di poterlo far diventare un “Bogut” nella sua nuova idea di Lakers.

La firma così repentina di Mozgov lascia presagire che Hassan Whiteside non fosse interessato a diventare un Lakers. Il centro dopo essersi incontrato con i Miami Heat e i Dallas Mavericks sembra vicino a trovare l’accordo per restare in Florida e per lui si parla di max contract.

Altra notizia dell’ultim’ora è la firma di Nicolas Batum con i Charlotte Hornets. L’ala francese ha scelto di restare nella franchigia con cui ha disputato una buona stagione firmando un quinquennale (ultimo anno è una player option) da 120 milioni di dollari. La prossima stagione quindi lo vedremo in coppia con Marco Belinelli nel backcourt della franchigia di Michael Jordan.
Tra le altre firme di queste prime ore ci sono quella di Ish Smith su un contratto triennale con i Detroit Pistons e quella di DJ Augustin con gli Orlando Magic, che dopo aver preso anche Meeks sicuramente non ri-firmeranno Brandon Jennings che diventa quindi un altro buon free agent.

Non ancora ufficiali ma di fatto già chiusi, invece, gli accordi tra Joakim Noah e i New York Knicks su un contratto di 4 anni da 72 milioni di dollari. Tra Bradley Beal e i Washington Wizards su un rinnovo contrattuale di 5 anni a 128 milioni complessivi. Un buon colpo per la franchigia della Capitale che cerca di dare continuità alla coppia Wall-Beal dopo l’ultima difficilissima stagione. E tra Andre Drummond e i Detroit Pistons su un rinnovo di 5 stagioni al massimo salariale, circa 130 milioni di dollari.

Infine qualche rumors: i Portland Blazers hanno offerto a Chandler Parsons un contratto di 4 anni da 96 milioni e sembrano essere in pole position per la firma dell’ala ex Mavs, che secondo i ben infromati ha già fatto capire che non ritornerà in Texas.
Forte interesse da parte dei New York Knicks su Eric Gordon per renderlo la nuova shooting guard titolare da mettere vicino a Rose-Anthony-Porzingis e Noah per un quintetto che potrebbe essere sicuramente di alto livello, se la salute li assisterà.

25 Commenti

  1. Praticamente i Lakers avevano solo un centro disposto ad ascoltarli e l’han strapgato. Clarkson è più sensato come cifre. Derozan e Batum pagati un sacco

  2. Follia pagare 65mln un panchinaro per 4 anni…
    A me personalmente piace il giocatore. Lo ritengo buono ma non 65 mln!(cmq é stata una scelta dettata dal momento che whiteside ha fatto capire che firmava o per Miami o per dallas)
    Il prossimo errore sarebbe quello di pagare 95 parsons la poi vinciamo il premio barzelletta della lega…
    Insieme a noi se la gioca ny che sta spendendo caterve di milioni per allestire una squadra di star in declino. Dopo noah adesso pure Eric Gordon…

  3. Alla fine bisognerà fare un sondaggio per quale è il peggior contratto…
    E quel demente di Pisani quando i Pistons hanno preso Meeks (6.5 in scadenza per una seconda scelta) ha pure detto che era una delle peggiori mosse dell’estate.

    DeRozan 139 in 5
    Drummond 130 in 5
    Beal 128 in 5
    Batum 120 in 5
    Noah 72 in 4
    Mozgov 64 in 4
    Clarkson 50 in 4

    E mancano ancora pezzi da 90 (Durant, Lebron, Whiteside, Conley, Horford, Howard, Wade) + buoni starter (Parsons, Barnes, Pau, Rondo, AJ, Deng, Anderson, M.Williams, Byombo)… Soldi come se piovesse.

    • Drummond è l’unico lecito, se per comodità facciamo che prende 26 fissi all’anno sono come 17,5 del 2014, occupare il 27% del tuo cap per la stella della squadra non è poi così esagerato.
      gli altri sono follia, se per le star può avere senso il ragionamento del confronto con gli anni scorsi tenendo conto della % cap, forse per gli altri occorre concentrarsi sulla cifra investita sul determinato giocatore. Pensa cosa ci puoi fare con 64 milioni, qualcosa di meglio di Mozgov sicuro!

      • Per me è un ragionamento sbagliato rapportare le cifre di adesso con quelle di prima e dire “è come se prendesse tot”. Con le cifre di Drummond ci prendi due giocatori medi che ti giocano per 48 minuti (non 36 come Drummond) e che puoi ruotare a seconda delle necessità e degli avversari. Non scordiamoci che Drummond è uno da 35% ai liberi, come DeRozan è uno da tira con una TS% del 46: di giocatori che valgono veramente un massimo salariale ce ne sono una trentina a dire veramente tanto.

        L’unica cosa buona di questo aumento del cap è che favorisce in maniera esponenziale chi sa scegliere buoni giocatori al draft: uno da quintetto con contratto da rookie ti fa risparmiare 8-9 milioni l’anno che puoi investire in altri, un rookie che fa numeri da star di fa risparmiare 20 milioni l’anno.

        In tutto questo, ci sono anche altri contratti:
        Whiteside 98 in 4
        Lin 36 in 3
        Al Jefferson 30 in 3 (ottimo colpo dei Pacers)
        Bayless 27 in 3
        I.Smith 18 in 3
        Tutto questo mentre Mayo si becca due anni di squalifica

        • Aggiungiamo anche:
          Parson 94 in 4
          Fournier 85 in 5
          Turner 70 in 4
          Solomon Hill 52 in 4
          Dellevedove 38 in 4
          Teletovic 30 in 3

    • Credo debbano far fuori tutti tranne curry thompson green e iggy, considerando che i mavs hanno offerto il max a Barnes (95 in 4) Golden state si trova ad un bel bivio. IO non lo vedo benissimo durant a GS, magari facendo partire Thompson dalla panca ma dubito sarebbe una mossa sensata.

    • Più o meno è come dice Pippo, ovvero devono fare delle scelte su chi tenere e chi no. Curry, Thompson, Green, Iguodala e Bogut pesano per circa 70 milioni. Quindi lo spazio per firmare Durant al massimo salariale ce l’hanno.

      Ovvio che se lui decidesse di fare un piccolo sforzo accettando un po’ meno del massimo, avrebbero maggiore margine per firmare altri free agent come Livingston, Ezeli, Speights, Barbosa.

      Da tenere conto che Bogut è palesemente sul mercato (proprio per liberare spazio e firmare Ezeli al suo posto a cifre più basse), in più GSW ha anche due trade exception dalle cessioni di Lee e Wallace ancora da usare da 8.5 milioni totali e anche tutta la mid-level da 5.5 mln, magari per convincere un veterano a firmare per rinforzare la panchina.

      Se riuscissero a cedere Bogut più le trade exception in cambio di niente (o di un contratto da poter scaricare subito) avrebbero quindi la possibilità oltre che di prendere KD anche di rinforzarse la panca.

        • Ovvio. Durant non si legherà a lungo. C é il forte rischio che westbrook possa lasciare i thunders il prossimo anno, allora in quel momento cambia tutto. Cmq al 99.9% resta

          • Mentre gasol deve scegliere se competere subito per un possibile anello agli spurs… anche se non lo vEdo bene con aldridge e soprattutto hanno ancora molte carenze fisiche a Sas o Prendere una barca di soldi a portland!

      • Ezeli che rifirma a meno di 11 l’anno dopo i contratti di questa estate non ci credo nemmeno se lo vedo.
        Pare che KD sia ufficioso ai Warriors: Barnes andrà a Dallas, Bogut verrà ceduto e probabilmente anche Ezeli farà le valigie (a meno che il proprietario dei Warriors non sia disposto a spendere 20 milioni di luxury tax).

      • Grazie. Comunque, al netto del fatto che Thompson e Durant da soli farebbero una squadra da titolo, una tale eventualità (KD ai warriors con anke Curry, Iguodala, et) pare una scelta ammazza NBA per qualche anno. Non proprio il massimo per una lega che bada molto al lato economico e quindi ad un interesse diffuso (che un dominio inevitabile non favorisce di certo).

  4. Voglio prima vedere come si evolve il mercato NBA ma onestamente non sono sicuro che i Warriors siano così ammazza-campionato.
    La loro stagione monster si è costruita su una panchina che indirizzava le partite per poi permettere al quintetto piccolo di chiuderle nel terzo quarto.
    Adesso si ritrovano senza centri (Bogut e Ezeli cambiano aria) e quindi dovranno sempre giocare con il quintetto piccolo, la panca è più corta con il solo Livingston rimasto (vediamo cosa fanno Barbosa e Spieghts), Barnes era una piaga ma sicuramente non aveva bisogno di isolamenti come chiederà invece KD. Poi con quei 27 milioni sono al limite assoluto del cap e, con i prezzi attuali, non vedo molti che si accontenteranno delle briciole per vincere l’anello…
    Boh, per quanto mi riguarda, alle giuste condizioni, una scommessina su SA non ci starebbe male.

    • Ma nemmeno io li vedo così illegali; trovo più devastanti i Miami heat dei big three per dire, erano molto più equilibrati.
      La situazione simbolo potrebbe essere il p&r curry – green con Thompson e KD dall’angolo, ma chi lo spiega a thompson che deve ancora difendere alla grande, diventando il 4° giocatore della squadra non prendendosi un tiro per 4-5 minuti? che sulla carta siano illegali è un dato di fatto, ma gestirli in campo, perchè in campo ci staranno tanto, è un’altra storia.

      • Thompson ha nel DNA la rara capacità di giocare sempre per la squadra ed adattare le sue prestazioni ai compagni. Con gente così, Durant (un fenomeno) non ha mai giocato. Ne avrà benefici enormi. Non a livello di statistiche assolute (da condividere con altri) ma le relative percentuali si impenneranno. Per me anello NBA è discorso chiuso al netto di infortuni.

  5. Noi dai non scherziamo questu sulla Carta sono nettamente più forte di Miami. Hanno i migliori per ruolo in 4 posizioni… anche il fatto che debbano imparare a giocare tutti insieme per me regge fino a un certo punto. Perché alla fine solo durant deve entrare nel sistema di gioco.
    Non mi fa impazzire la prospettiva perché con la penuria a est e la strapotenza di gsw a ovest qui si rischia di vedere la solita finale per i prossimi 3-4 anni…
    Cmq sia kd ha fatto bene ad andarsene perché per quanto sia stato un perno di okc ha capito che in quella franchigia non si può vincere. Adesso aspettiamo a braccia aperte Russell il prossimo anno…

    • Vediamo. Io continuo ad aspettare la fine del mercato, certo che se i ring chaser fanno come Pachulia che, dopo l’ottima stagione fatta con Dallas, accetta 3 milioni per vincere l’anello c’è poco da fare.
      Capisco che per lui ha un senso perché è un eroe nazionale ed ha già soldi assicurati in futuro ma con Mozgov che prende 16 milioni, Drummond 26, Noah 18 non mi aspettavo certo che Pachulia si accontentasse delle briciole… Cavolo pure Tarik Black prende 6 milioni, un minimo di orgogio Zaza.

    • calma, questi hanno solo 4 milioni di prima di sforare il cap. chi ce prendi? comunque sono il primo a sostenere che sono illegali, solamente non li do già vincenti, avrei pure qualche dubbio in una serie con gli attuali SAS.

    • Boh, 1,55 milioni.
      E’ cotto perché è cotto ma dico che senso ha vincere un anello così?
      Con tutti i soldi a cui rinunci ti compri i 15 degli anni precedenti da gente che è andata fallita (e ce ne sono di giocatori che hanno buttato tutti i soldi e sono costretti a vendere la gioielleria).
      Tra i soldi a cui ha rinunciato lo scorso anno + quelli di questo si comprava tutti gli anelli dai Lakers del 2000 fino ad oggi + quelli degli ultimi 10 anni di MLB, NFL, NHL.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.