Parte la nuova Eurolega: l’Olimpia Milano vuole i playoff – Tutti i dettagli

0
50

Olimpia Milano - © 2016 Davide Fumagalli
Olimpia Milano – © 2016 Davide Fumagalli
Si alza il sipario sulla nuova Eurolega 2016-17, nuova nel formato e nelle ambizioni, quelle di diventare una vera e propria alternativa alla NBA nel vecchio continente. La rivoluzione voluta dal commissioner Jordi Bertomeu è andata in porta nel novembre 2015 quando firmò un contratto decennale con il partner IMG e diede vita ad un vero e proprio campionato con le 16 migliori squadre d’Europa. 11 di queste 16 squadre hanno licenza A e tra loro c’è l’Olimpia EA7 Milano, unica rappresentante italiana e con ambizioni importanti, dopo aver sfigurato nelle ultime partecipazioni.

Le altre 10 sono Anadolu Efes, Barcellona, Panathinaikos, Real Madrid, Fenerbahce, Baskonia, Olympiacos, Maccabi Tel Aviv, CSKA Mosca e Zalgiris Kaunas; il Galatasary partecipa in quanto vincitore dell’EuroCup mentre hanno ricevuto delle Wild Card Unics Kazan, Brose Bamberg, Stella Rossa Belgrado e Darussafaka Dogus. Di fatto partecipano le squadre più forti anche se sarebbe più giusto dire le più ricche (nel caso del Darussafaka…) e blasonate (vedi Maccabi Tel Aviv, reduce da annate fallimentari).

CALENDARIO E FORMATO

Una delle novità è il calendario di questa nuova Eurolega: niente più gironi, niente più Top Sixteen. Si giocherà un vero e proprio campionato “tutti contro tutti” con gare di andata e ritorno per un totale di 30 partite per ciascuna squadra concentrate in un periodo che va dal 13 ottobre al 7 aprile 2017. Il sipario si alza mercoledì 12 col Real Madrid di coach Laso che riceve l’Olympiacos di Daniel Hackett. L’EA7 Emporio Armani Milano debutta giovedì alle 20 al Forum di Assago contro il Maccabi Tel Aviv, un remake di quel famoso playoff del 2014 quando l’Olimpia perse la decisiva gara 5 in casa e gli israeliani volarono alla Final Four proprio a Milano e vinta con coach Blatt in panchina.

Va anche detto che il calendario non è stato sorteggiato, ma è stato generato da un computer, in modo da poter vedere almeno un big match per ogni giornata. Inoltre è che la schedule è asimmetrica: le partite di “ritorno” tra due squadre che si giocheranno nella seconda metà di stagione, non seguiranno per forza la stessa sequenza vista nella prima parte di regular season.

Scarica il calendario Euroleague 2016-17 – Regular Season

Il formato è molto semplice. Le prime 8 squadre al termine della massacrante regular season – ci sono anche settimane con 2 partite per squadra – accedono ai playoffs che si disputeranno in serie al meglio delle 5 partite tra il 18 aprile e il 2 maggio 2017. Le vincenti di ciascuna serie andranno alla Final Four che si disputerà ad Istanbul, in Turchia.

GLI ITALIANI

Il Tricolore è rappresentato da una sola squadra italiana, l’Olimpia Milano vincitrice dello Scudetto e in possesso di licenza A, ma ci sono anche singoli elementi in giro per l’Europa. C’è molta Italia nel Brose Bamberg campione di Germania: Daniele Baiesi come general manager, Andrea Trinchieri in panchina e un miglioratissimo Niccolò Melli in campo nel ruolo di stella, o quasi, insieme ai vari Darius Miller e Nikos Zisis. Nel Fenerbahce c’è Gigi Datome che ha allontanato nuove sirene provenienti dalla NBA per dare l’assalto all’Eurolega svanita la scorsa stagione a Berlino nella finalissima col CSKA. Poi c’è il neo papà Daniel Hackett con l’Olympiacos, sempre temibile, e infine Andrea Bargnani, tornano in Europa dopo 10 anni di NBA, iniziati da prima scelta assoluta al Draft 2006, e desideroso di rilanciarsi nei Paesi Baschi con la casacca del Baskonia.

L’EUROLEGA IN TV

Quest’anno l’offerta di basket di Eurolega proposto da Fox Sports (nel pacchetto Sky) è “5 stelle lusso” per citare una delle voci più famose del basket in Italia. Come annunciato durante la presentazione dei palinsesti basket di Sky, verranno mandati in onda 145 match in diretta con fino a 8 partite a settimane. Inoltre, nelle 15 partite casalinghe dell’Olimpia Milano, ci saranno pre e post partita dal Forum con la conduzione di Niccolò Trigari. Per essere sempre aggiornati tenete d’occhio la pagina Basket in TV di Basketcaffè.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here