Iniziano i playoff: Milano senza rivali? Ecco i nostri pronostici

0
85

Playoff LBA Serie A - © 2017 twitter.com/Italbasket
Playoff LBA Serie A – © 2017 twitter.com/Italbasket
Cremona condannata all’A2, definito il tabellone playoff, assegnati i premi individuali a giocatori, allenatori e dirigenti.

Possiamo ufficialmente dire che un’altra regular season è in archivio.

Marcus Landry di Brescia nominato, con merito, M.V.P. della stagione regolare, unico giocatore sempre in doppia cifra in tutte e 30 le partite e top scorer del campionato con 19.6 punti di media, oltre a 4.6 rimbalzi e 1.5 assist.

Premio di miglior giovane assegnato, per il secondo anno consecutivo, al classe ’96 di Trento Diego Flaccadori, dichiaratosi inoltre eleggibile per il prossimo Draft Nba. Miglior allenatore della stagione è stato nominato Vincenzo Esposito, coach di Pistoia, artefice di un altro campionato superlativo, chiuso al settimo posto in classifica. L’ultimo premio assegnato è stato quello di miglior dirigente, andato al giovanissimo G.M. (classe 1988) di Capo d’Orlando Peppe Sindoni, in grado di individuare giocatori che hanno sorpreso tutti durante la regular season.

Ma il bello viene proprio adesso. Venerdì sera cominciano i playoff! Milano ovviamente favoritissima.

Ecco la nostra analisi dei quarti di finale (partite su Sky Sport e RaiSport):

Milano (1) – Capo d’Orlando (8): I campioni in carica di Milano contro la maggiori rivelazione del campionato. Purtroppo però per i ragazzi di coach Di Carlo, questa entusiasmante stagione rischia di concludersi presto in post season. L’Olimpia infatti sarà determinata a dimostrare fin dalle prime battute di essere la più forte e cercherà inoltre di risparmiare energie per il resto dei playoff, così come fece l’anno scorso (3-0 contro Trento al primo turno). In stagione regolare, gli scontri diretti sono stati entrambi a favore di Milano: 65-71 in Sicilia; 90-74 al Forum. Crediamo che anche quest’anno Milano partirà forte, chiudendo la serie in meno partite possibile. Pronostico: 3-0 Milano.

Trento (4) – Sassari (5): Indubbiamente quest’anno Trento ha vinto il campionato della sfortuna, ma è riuscita comunque a chiudere la regular season con un eccellente quarto posto. Giocare ogni due giorni con un roster decimato degli infortuni (di Marble, Baldi Rossi e Moraschini), potrebbe incidere molto negativamente sull’esito della serie per i ragazzi di coach Buscaglia, autori in ogni caso di una stagione esemplare. Sassari, al completo, ha le carte in regola per ribaltare il fattore campo. In stagione regolare, i sardi hanno avuto la meglio in entrambe le occasioni: 69-66 all’andata; 57-66 al ritorno. L’anno scorso, entrambe le squadre furono eliminate con un secco 3-0 al primo turno playoff: Trento contro Milano; Sassari contro Reggio Emilia. Quest’anno crediamo che Sassari riuscirà ad accedere alle semifinali, ma deve assolutamente evitare di arrivare a gara 5. Pronostico: 1-3 Sassari.

Venezia (2) – Pistoia (7): Venezia è considerata da tutti la rivale numero uno di Milano. Pistoia arriva ai playoff senza particolari pressioni e con tutte le carte in regola per metter in difficoltà una big, nonostante in regular season abbia perso sia all’andata che al ritorno contro gli oro-granata:  62-74 a Venezia; 71-78 al PalaCarrara. Nei playoff dell’anno scorso Venezia ribaltò il fattore campo di Cremona e fu eliminata in gara 6 di semifinale da Milano; Pistoia invece perse 3-0 la serie dei quarti contro Avellino. La squadra di De Raffaele è sicuramente favorita, nonostante le tante partite in più giocate in stagione e la delusione derivante dalla sconfitta nella Final Four di Champions League. E’ una serie che potrebbe pure arrivare a gara 5, anche se crediamo che Venezia riuscirà a chiuderla prima. Pronostico: 3-1 Venezia.

Avellino (3) – Reggio Emilia (6): Sicuramente è il quarto di finale più equilibrato di tutti e dall’esito imprevedibile. Lo ha dimostrato anche la serie di semifinale playoff dell’anno scorso, chiusa solo a gara 7 vinta dalla Reggiana, in cui risultò fondamentale il fattore campo (nessuna riuscì a vincere una gara in trasferta). Quest’anno però il vantaggio di giocare più partite in casa l’avrà Avellino, e Reggio Emilia non ha mai dato dimostrazione in questa stagione di essere competitiva come negli ultimi anni, quando si era dimostrata la principale avversaria di Milano nella corsa al titolo. Attenzione però a non sottovalutare le potenzialità e l’orgoglio della squadra di coach Menetti, che in queste occasione tende spesso ad esaltarsi. Ma Avellino quest’anno è più forte dell’anno scorso e ha i giocatori giusti per andare avanti anche in post season. Il bilancio della stagione regolare dice 1-1: vittoria di Reggio ad Avellino per 86-81; vittoria di Avellino a Reggio per 90-89. Nonostante ciò, crediamo che durante i playoff, a differenza della regular season, il fattore campo risulterà decisivo. Pronostico: 3-2 Avellino.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here