Playoff NBA – 11/05/2017: i Rockets affondano, Spurs in Finale di Conference

0
4
Rockets-Spurs gara 6 - © 2017 twitter.com/SportsCenter
Rockets-Spurs gara 6 – © 2017 twitter.com/SportsCenter

Curiosità

No Tony Parker, no Kawhi Leonard, no problem per i San Antonio Spurs che asfaltano a domicilio gli Houston Rockets in gara 6 e staccano il pass per la finale della Western Conference contro i Golden State Warriors (si parte domenica alle 21.30, ora italiana). Nelle ultime tre stagioni il bilancio tra le due squadre è pari, 5-5 (Spurs sono la squadra contro cui GSW ha perso di più negli ultimi 3 anni).


L’assenza di Leonard (7-1 senza di lui in regular season) viene coperta alla grande da LaMarcus Aldridge, autore di una prova da 34 punti e 12 rimbalzi, oltre ai 18 di Simmons, in quintetto al posto di Kawhi che comunque tornerà già in gara 1 con Golden State.
Per San Antonio si tratta della decima finale di Conference con Gregg Popovich, la prima dal 2014: col successo in gara 6 Pop arriva a 20 vittorie in carriera in post season contro Mike D’Antoni, egugliato il record di Phil Jackson contro Jerry Sloan.


Il fattore campo non basta agli Houston Rockets, travolti e eliminati: in questi playoffs è 0-10 il record per le squadre che fronteggiano l’eliminazione sul campo di casa, un disastro! Soprattutto Houston è la prima squadra nella storia a perdere di oltre 30 punti la partita dell’eliminazione in post seasons consecutive.


Simbolo della disfatta è James Harden: il Barba, serissimo candidato a MVP, chiude con 11 punti e 7 assist ma anche 6 palle perse e -28 di plus minus. Fa effetto soprattutto che, pur con l’assenza di Leonard, non si prende tiri nel primo quarto e chiude il primo tempo con 2 tentativi a fronte di 5 palle perse. E’ soltanto la sua seconda gara in assoluto in maglia Rockets senza tiri tentati nel primo periodo.

 

La grande prestazione di LaMarcus Aldridge

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here