Playoff NBA – 14/05/2017: no Leonard no party per gli Spurs, Warriors avanti 1-0 in rimonta

0
81
Steph Curry & Kevin Durant - © 2017 twitter.com/warriors
Steph Curry & Kevin Durant – © 2017 twitter.com/warriors

Curiosità

Gli Warriors vincono 113-111 la prima sfida della finale di Western Conference contro gli Spurs alla Oracle Arena. Si conferma il trend positivo per Golden State in gara 1 nelle ultime quattro post-season (11-1), mentre per San Antonio arriva la prima sconfitta dopo la bellezza di 316 vittorie nell’era Gregg Popovich quando si sono trovati avanti di almeno 25 punti nel match. Il motivo? L’infortunio alla caviglia di Kawhi Leonard, che lo costringe a uscire dal parquet nel corso del terzo quarto e consente agli avversari di siglare una splendida rimonta fino al successo.


Gli Warriors festeggiano il massimo stagionale da 74 punti per la coppia composta da Steph Curry, straordinario a quota 40 punti con 14/26 al tiro, e Kevin Durant, fermatosi a 34, con 11/21 al tiro. Si conferma il trend positivo quest’anno quando entrambi segnano almeno 30 punti (3-0). I 20 punti recuperati agli avversari all’intervallo sono la terza miglior rimonta nella storia dei playoff NBA, costruita in particolare dal +25 raccolto dall’infortunio di Leonard in avanti, con un parziale mortifero subito dopo da 16-0 che ha piegato le aspirazioni degli avversari.



Senza Kawhi - © 2017 twitter/ESPNstatsinfo
Senza Kawhi – © 2017 twitter/ESPNstatsinfo

Grande delusione per San Antonio, che aspetta con ansia di conoscere le condizioni della propria stella. Per lui 26 punti e 8 rimbalzi in 24 minuti d’impiego. Miglior marcatore degli ospiti è LaMarcus Aldridge con 28 punti e 8 rimbalzi, ma il vero protagonista è l’eterno Manu Ginobili, issatosi a 17 punti con 7/10 al tiro in 26 minuti dalla panchina.

 

I 74 punti della coppia Curry-Durant per gli Warriors

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here