Finals NBA 2017 – Gara 4: Cavs da sogno, Warriors travolti. Si torna a Oakland

0
182
Cleveland Cavaliers, gara 3 - © 2017 twitter.com/nbastats
Cleveland Cavaliers, gara 3 – © 2017 twitter.com/nbastats

Curiosità

I Cleveland Cavaliers giocano una partita da sogno, vincono gara 4 alla Quicken Loans Arena e infliggono la prima sconfitta nei playoffs ai Golden State Warriors, comunque avanti 3-1 e con gara 5 in casa lunedì notte alla Oracle Arena. I Cavs segnano 137 punti, il massimo negli ultimi 30 anni e il massimo di una squadra in una elimination game.

Per Cleveland è la gara dei record: 24 triple a bersaglio (su 43 tentativi), 13 nel solo primo tempo (entrambi primati nelle Finals, sbriciolato il 18 dei Warriors in gara 3), 49 punti nel primo quarto e 86 nel primo tempo (massimo in una gara di finale per punti in un singolo periodo e in un singolo tempo). Nella prima frazione, chiusa 86-68, le squadre combinano per 154 punti, massimo in una partita di finale.


Partita da urlo di Kyrie Irving con 40 punti mentre LeBron James – 31+11+10 – firma la nona tripla doppia in carriera nelle Finals e supera il primato di Magic Johnson con 8. Uncle Drew e King James eguagliano Elgin Baylor e Jerry West come unico duo con quattro o più gare di finale con almeno 30 punti ciascuno.

Da notare che nelle ultime due partite l’impatto di LeBron James è stato devastante: in gara 3 +7 con lui, -12 senza di lui, in gara 4 addirittura +32 con lui sul parquet e -11 con lui seduto in panchina!


Serata nera per i Golden State Warriors che hanno patito la ferocia e la fisicità dei Cavaliers, praticamente perfetti. Il dato più rilevante sono i soli 7 punti in transizione di gara 4, segno che la difesa è stata meno pronta e gli avversari hanno sbagliato di meno, non concedendo rimbalzi e contropiede: 26, 33 e 40 i punti in transizione di Golden State in gara 1, 2 e 3 rispettivamente.

Non bastano i 14 punti con 10 assists di Steph Curry, alla terza doppia doppia per punti e assists nei playoffs (tutte nelle Finals) mentre Kevin Durant firma un altro trentello, 35 punti per la precisione con 15 su 16 ai liberi. E’ la sua ottava gara da almeno 30 in questi playoffs, sempre sopra i 30 in queste Finals: è l’unico con Shaq e Jordan con almeno 25 punti nelle sue prime 9 partite di finale in carriera.

 

La partita stellare dei Big Three di Cleveland

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here