Eurobasket 2017: l’Italia è pronta a sfidare le favorite

0
94

Si apre con il media day di venerdì 21 luglio l’avventura della Nazionale di Basket di Ettore Messina a Eurobasket 2017. Dopo le emozioni che gli azzurri ci hanno regalato agli Europei del 2015 e il deludente pre-olimpico del 2016, è il momento per la generazione di fenomeni di iniziare a raccogliere quanto seminato negli ultimi anni e tentare di piazzarsi sul podio continentale. L’appuntamento clou della stagione si avvicina: dal 31 agosto al 17 settembre gli azzurri si giocheranno le proprie chance nel girone B di Tel Aviv (Israele, Ucraina, Lituania, Germania e Georgia) per poi, in caso di qualificazione, spostarsi in Turchia dove il 9 settembre inizierà la fase a eliminazione diretta.

Embed from Getty Images

La preparazione

Già stabilito il percorso di avvicinamento all’Europeo per i ragazzi di Messina. Dopo il tradizionale Media day milanese gli azzurri andranno in ritiro a Folgaria e al termine di una settimana di preparazione saranno impegnati nella Trentino Basket Cup (29-30 luglio), nel Torneo di Cagliari (11-12-13 agosto), nel Torneo di Tolosa (18-19-20 agosto) e in quello dell’Acropoli (23-24-25 agosto).

Le avversarie degli azzurri

Ottime chance di qualificazione alla fase a eliminazione diretta per gli azzurri che dovrebbero giocarsi la vetta del girone B con la Lituania. Dopo l’esordio contro i padroni di casa di Israele il 31 agosto, Datome e compagni se la vedranno, in ordine cronologico, contro Ucraina, Lituania, Germania e Georgia. Un girone ampiamente alla portata dell’Italia che dovrà impegnarsi fin da subito per conquistare la vetta del raggruppamento ed evitare accoppiamenti complicati nella fase a eliminazione diretta che si giocherà in terra turca. Piazzarsi bene per evitare quelle che secondo le quote di basket di William Hill sono le papabili per la vittoria del torneo. Gli azzurri vengono considerati outsider e quotati a 19.00, nel gruppo di favorite di seconda fascia che comprende Croazia (quotata a 16.00), Lituania e Turchia (entrambe a 11.00). Favori del pronostico per la Spagna campione uscente, la cui riconferma è quotata a 3.00. Subito dietro gli iberici la Serbia, finalista mondiale e olimpica a 4.50, e la Francia a 6.00.

I convocati di Ettore Messina

Due gli assenti di lusso. Mancheranno dopo anni Andrea Bargnani e Alessandro Gentile, reduci entrambi da una stagione da dimenticare, costellata di infortuni (Bargnani) e scelte rivedibili (Gentile). Dubbi anche sulla condizione fisica di Daniel Hackett che nelle idee del Coach dovrebbe partire come playmaker titolare. La stagione dell’italo-americano si è conclusa il 13 dicembre scorso con la rottura del tendine del bicipite femorale durante un impegno di Eurolega del suo Olympiacos. Un guaio fisico da cui il regista azzurro si è ripreso bene ma che lascia ancora qualche incertezza sulle sue modalità di impiego all’Europeo. Se la situazione di Hackett (e di Baldi Rossi, anch’egli al recupero dopo un grave infortunio) va monitorata, così non è per gli altri 18 azzurri che tenteranno di convincere Messina.
Dopo il ritiro e le partite della Trentino Cup lo staff azzurro comunicherà le sue scelte. Detto della situazione infortuni, alcune esclusioni sembrano già scritte. Resteranno probabilmente in Italia Biligha, Filloy e Zerini, oltre al già citato Baldi Rossi. Quella del 2017 sarà una nazionale “da corsa”, vista l’assenza di Bargnani sotto le plance. Praticamente sicuri del posto Aradori, Belinelli, Cervi, Cinciarini, capitan Datome, Gallinari, Hackett e Melli. Quattro di loro saranno anche membri del quintetto titolare: Belinelli, Datome, Gallinari e Melli (probabile il suo impiego come “5” tattico). A giocarsi gli ultimi posti sull’aereo per Israele ci saranno Della Valle, Tonut, Vitali e Flaccadori, Abass e Cusin.

Le riserve e un occhio verso il futuro

Anche se non saranno convocati per l’Europeo, quella di Folgaria sarà un’esperienza importante per due giovani che rappresentano il futuro del basket italiano. Stiamo parlando di Leonardo Candi, pronto ad assaggiare per la prima volta la serie A con Reggio Emilia la prossima stagione, e di Davide Moretti, classe 1998 che ha incantato negli ultimi due campionati cadetti con Treviso e che il prossimo anno giocherà in NCAA a Texas Tech.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here