NBA – 22/10/2017: Suns da incubo, The Greek Freak è da MVP

0
309
Risultati NBA – © 2017 twitter.com/NBAItalia

Curiosità


Pessimo l’avvio di stagione dei Phoenix Suns, che nella notte incassano un’altra sonora sconfitta dai Clippers, dopo Blazers e Lakers. A far notizia, però, è lo scarto subito dalla franchigia losangelina (+42), che aggiunto al +48 ricevuto da Portland, segna un triste record per la squadra dell’Arizona: i Suns sono, infatti, l’unica franchigia nella storia della NBA ad avere più di una sconfitta da almeno 40 punti di scarto nei primi 3 match stagionali.
Nei Clippers, invece, buone le prove di Danilo Gallinari (12 punti, 8 rimbalzi, +24 plus/minus) e di Blake Griffin (29 punti, 8 rimbalzi, 4 assist), ma è ancora da valutare l’entità dell’infortunio incorso al serbo Milos Teodosic, uscito dopo aver disputato solo 11 minuti.
Tutt’altro che positivo anche l’avvio di stagione di Philadelphia (terza sconfitta consecutiva), che si era presentata ai nastri di partenza con ben altre aspettative. A salvarsi, manco a dirlo, il solito Ben Simmons (18 punti, 10 rimbalzi, 8 assist), forte candidato al premio di miglior rookie dell’anno. La point guard dei Sixers – che mantiene una media di 15,7 punti, 6 assist e 10.3 rimbalzi – è l’unico giocatore nella storia, oltre ad Oscar Robertson, ad avere una media di +10 punti, +5 assist, +5 rimbalzi nelle prime 3 partite della carriera.
Steccano gli Oklahoma City Thunder, in un match che li vedeva ampiamente favoriti. Westbrook è contenuto benissimo dalla difesa di Utah Jazz, chiudendo il match con un pessimo 2/11 al tiro e soli 6 punti segnati (oltre a 13 rimbalzi e 9 assist); Melo e PG ci provano (48 punti in coppia), ma OKC rientra in partita soltanto nell’ultimo periodo.
A Milwaukee c’è un uomo solo al comando: Giannis Antetokounmpo. The Greek Freak ha infatti trascinato i suoi alla seconda vittoria stagionale con una prestazione da MVP: 44 punti (correr high) realizzati con 17 tiri su 23 tentati, a cui ci ha aggiunto 8 rimbalzi, 4 assist, 2 palle rubate.

 

Il career high di Giannis Antetokounmpo

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here