NBA – 25/10/2017: LeBron James detta legge, Aaron Gordon fa il fenomeno, Gallinari ok

0
324
Risultati NBA – © 2017 twitter.com/NBAItalia

Curiosità

Senza Isaiah Thomas e Derrick Rose, infortunati, LeBron James gioca formalmente da playmaker nel successo dei Cavs contro i Bulls, roba che non gli accadeva dal 3 febbraio 2005. Sfodera una prova da 34 punti, 13 assists e 3 recuperi, la 76esima in carriera da 30+10 (66-10 il record in questi match), e la 25esima da 30+12, il leader tra i giocatori in attività. Contro i Bulls LBJ ha inoltre eguagliato Zydrunas Ilgauskas per numero di gare giocate in maglia Cavs, 771.


I Chicago Bulls non riescono a fare lo scherzo ai Cavs, visto che avevano battuto LeBron James nelle ultime quattro sfide. I Tori si godono però l’ottimo avvio di Lauri Markkanen che diventa il più veloce giocatore nella storia NBA a raggiungere le 10 triple segnate, in tre gare. Il precedente primato era di Kevin Durant, 4 partite nel 2007-08.


Restano imbattuti i Los Angeles Clippers che allo Staples Center superano gli Utah Jazz. Prova positiva per Danilo Gallinari che chiude con 14 punti (5 su 5 dal campo, 4 su 4 ai liberi), 6 rimbalzi, 3 assists e 3 recuperi.


Notte magica per Aaron Gordon che trascina gli Orlando Magic al successo sui Nets. L’ex Arizona chiude con 41 punti, career high, 14 rimbalzi e 5 su 5 da tre: è il primo giocatore nella storia dei Magic con 40 e 5 su 5 dall’arco, e il più giovane (22 anni, 28 giorni) con una gara da 40+10+5 triple da Kevin Durant l’8 dicembre 2008.

Gordon e Nikola Vucevic sono il primo duo in maglia Magic ad avere almeno una prova da 40 o più punti nella stessa stagione da Shaq O’Neal e Penny Hardaway nel 1995-96.


Tutto facile per i Boston Celtics contro i New York Knicks. Pur senza Hayward e senza Smart, coach Stevens si gode i suoi giovani: Jaylen Brown, 23, e Jayson Tatum, 22, producono 45 punti, 30 nel solo primo tempo (32 di tutti i Knicks), e sono il primo duo dei Celtics, a 21 o meno anni, a segnare 20 o più punti nella stessa gara. Inoltre Tatum diventa il più giovane di sempre (19 anni) con la maglia di Boston a firmare una prova da almeno 20 punti.

 

Lo show di Aaron Gordon contro i Nets

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here