NBA – 28/11/2017: i Pistons passano a Boston, Sacramento sorprende i Warriors, Cavs a 8 W di fila

0
201

Curiosità

Il big match della Eastern Conference va ai Detroit Pistons che vincono al Garden contro i Boston Celtics. Prova da dominatore di Andre Drummond con 26 punti, 22 rimbalzi, 6 assists e 4 recuperi: è il primo giocatore da Barkley nel 1990 con numeri del genere. E’ il primo Piston da Bob Lanier nel 1977 con almeno 25+20+5 e il primo avversario dei Celtics a Boston con 25+20+5 da Wilt Chamberlain nel 1967.


Altra prova monstre di James Harden che sfiora la tripla doppia – 37+10+8 – nel successo sui Nets in cui le due squadre, assieme, siglano il nuovo record per tiri da tre tentati, addirittura 89. Il Barba è il primo in questa stagione a superare quota 600 punti complessivi ed è il terzo negli ultimi 10 anni a segnare almeno 20 in ognuna delle prime 20 gare (Anthony nelle prime 20 2009-10, LeBron James nelle prime 33 2012-13).

Irreale il primo quarto di Harden, alla prima in carriera con 20+5 rimbalzi nei primi 12 minuti (20 punti, 7-7 FG, 5-5 3-pt FG, 5 Reb, 4 Ast).


Colpo a sorpresa sulla Baia dove i Golden State Warriors, senza Stephen Curry e Kevin Durant, perdono in volata contro i Sacramento Kings: decisivo il canestro di Bogdan Bogdanovic per la prima vittoria dei Kings a Oakland dal marzo 2013, quando il top scorer di Sacto fu Isaiah Thomas con 31.


Prosegue la corsa dei Cleveland Cavaliers che passano a Philadelphia contro i 76ers e centrano l’ottavo successo di fila. 9 punti con 3 triple per Kyle Korver che diventa il quinto nella storia NBA a raggiungere 2.100 bombe a bersaglio in carriera.


Il derby di LA va ai Clippers che superano i Lakers trascinati da un grande ex. Si tratta di Lou Williams che segna ben 42 punti, season high: Williams è il secondo giocatore nella storia con Jim McMillian a segnare un quarantello sia in maglia Clippers, sia in maglia Lakers.

 

Prova da dominatore di Andre Drummond

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here