NBA – 19/12/2017: Rockets inarrestabili, nella Kobe Night vince Durant

0
227
Risultati NBA – © 2017 sports.yahoo.com

Curiosità

Una notte davvero combattuta in NBA, con 5 partite decise da 2 o meno punti: si tratta del record pareggiato nella storia NBA. L’ultima volta era successo il 20 dicembre 2006.
Il finale più incredibile è quello tra Celtics e Pacers, con Boston in svantaggio di 5 punti con 30 secondi alla fine, capaci di vincere con due magie di Irving e Rozier. Si tratta della prima vittoria su 380 partite per una squadra sotto nel punteggio di almeno 5 punti con appena 30 secondi restanti sul cronometro.


Continua il momento incredibile degli Houston Rockets che fanno registrare la loro 14esima vittoria consecutiva (la striscia più lunga dal 2008 quando le vittorie di fila furono 22). Inoltre con Chris Paul in campo, la franchigia texana ha un record di 15-0. Niente male per un giocatore appena arrivato in estate.
Uno dei tanti record della loro stagione arriva nell’ultimo quarto della partita contro gli Utah Jazz, superati di addirittura 26 punti, il massimo nella storia della franchigia di coach D’Antoni, ed il massimo per qualsiasi altra squadra NBA nell’ultimo quarto quest’anno.
La vittoria è ancora più incredibile se si pensa che i Rockets hanno vinto di 21 punti alla fine, il più largo margine nella storia della Lega per una squadra che si trovava in svantaggio di almeno 5 punti alla fine del 3° quarto.

Inoltre James Harden diventa il primo giocatore quest’anno a superare quota 900 punti totali, mentre Clint Capela (24 punti e 20 rimbalzi nella notte) diventa il più giovane (23 anni) nella storia dei Rockets a fare una partita da 20+20 da Yao Ming (22+20 il 6 dicembre 2003).


Kevin Durant e Klay Thompson tirano appena con il 30% complessivo dal campo (16/53) ma i Golden State Warriors (privi di Curry e Green) ottengono comunque la loro nona vittoria consecutiva.
Durant fornisce una prova a tutto tondo, sfiorando la tripla-doppia.


Vittoria per gli Atlanta Hawks ma pochi minuti in campo per Marco Belinelli (appena 7) con 3 punti e 2 recuperi (ma anche 2 perse e 1/4 dal campo).

Serata da ricordare anche per Dirk Nowitzki nonostante l’ennesima sconfitta dei Mavericks: con il primo canestro da tre segnato, infatti, il tedesco ha superato Kobe Bryant al 13esimo posto nella classifica di tutti i tempi dei tiratori NBA.


I Lakers hanno lottato fino alla fine contro i Warriors, forse anche per omaggiare ulteriormente Kobe: questa notte infatti rimarrà nella storia per il ritiro ufficiale da parte dei Los Angeles Lakers delle maglie numero 8 e 24 di Kobe Bryant, uno dei più grandi giocatori della storia dei gialloviola.

 

La cerimonia del ritiro delle maglie di Kobe Bryant

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here