NBA – 31/12/2017: Curry è di un altro pianeta, record e vittoria

0
568
Risultati NBA – © 2017 twitter.com/NBAItalia

Curiosità

Le partite di “riposo” forzato causa infortunio sembrano aver giovato a Stephen Curry che al rientro in campo chiude con 38 punti nella vittoria dei Golden State Warriors contro i Grizzlies, pareggiando il terzo miglior record per un giocatore rientrante dopo 10 partite di stop. Meglio di lui solamente Bob McAdoo (1978/-79) e Nate Robinson (2009/10) a quota 41 punti.
Steph inoltre diventa l’unico giocatore in questa stagione a segnare 35 punti arrivando al quarto quarto avendo giocato meno di 25 minuti. E 21 di questi arrivano nel primo tempo, in soli 14 minuti (la sua terza miglior prestazione nel primo tempo della stagione).

Ma non è tutto, perché Curry chiude con un incredibile 10/13 da tre punti, la sua 16esima partita in carriera con almeno 9 canestri da tre segnati, il massimo negli ultimi 35 anni di NBA (J.R. Smith è secondo in questa classifica a quota 5…)


Brutto compleanno per LeBron James che per la prima volta dal 2008, dopo tre vittorie consecutive, viene sconfitto nel giorno del suo 33esimo compleanno. A fargli lo sgambetto ci pensa uno dei rookie più elettrizzanti della stagione, Donovan Mitchell, che porta alla vittoria gli Utah Jazz sui Cavs segnando 29 punti e finisce il mese di dicembre con 7 partite con almeno 25 punti segnati. L’ultimo rookie a riuscirci è stato David Robinson nel 1989 con 8!


Tornano alla vittoria anche i Philadephia Sixers e lo fanno contro una delle loro vittime preferite di questi ultimi anni, i Denver Nuggets. In Colorado, infatti, questa è la 4 vittoria nelle ultime 5 giocate da Philadelphia, che recupera 14 punti di distacco, il massimo per loro questa stagione.

 

Le 10 gemme della notte NBA

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.