16ª giornata Eurolega: Madrid e Barcellona sorridono, Bamberg piange

0
373

La prima partita del nuovo anno in Euroleague regala una sorpresa: il crollo del CSKA Mosca contro il Barcellona. Solo il tempo potrà dire se la vittoria blaugrana sia un caso oppure il sintomo che la cura di Sito Alonso sta funzionando. Ringrazia nel frattempo l’Olympiacos che batte Milano e aggancia i russi in vetta. Continua il momento magico del Real Madrid che sembra essere tornato sulla via Maestra così come le agonie di Bamberg e Efes Istanbul, incapaci di tornare alla vittoria.

Embed from Getty Images

MVP OF THE WEEK

Con un Nick Calathes così il Panathinaikos può diventare davvero un cliente pericoloso per chiunque. La formazione di Pasqual annienta l’Efes con una prova mostruosa del play greco che chiude con 17 punti e 9 assist. L’ex giocatore di Memphis viaggia a cifre mai viste (13 punti con il 62% da due e 8 assist) dimostrando una condizione e una leadership che solo pochi in Euroleague vantano.

TOP OF THE WEEK

Il Real Madrid rialza la testa dopo un autunno difficile, inanellando la quinta vittoria di fila. La compagine di Pablo Laso supera con slancio il Maccabi Tel Aviv raggiungendo il quarto posto in classifica. Una vittoria che dà morale agli spagnoli perché ottenuta con una prova corale dell’intero roster con ben cinque giocatori capaci di chiudere in doppia cifra. Luka Doncic disputa una prestazione normale (11 punti e 1/5 da tre) ma buone indicazioni sono giunte da Facundo Campazzo (13), Felipe Reyes (14) e specialmente Walter Tavares (10 punti e 12 rimbalzi). Con gli imminenti rientri di Ayon e Randolph più il recupero di Sergio Llull, il Madrid torna a far paura.

FLOP OF THE WEEK

Quarta sconfitta consecutiva per il Bamberg di coach Trinchieri che vede allontanarsi il sogno playoff. In una giornata in cui le dirette avversarie centrano i 2 punti (Barcellona – Stella Rossa) i tedeschi mancano l’appuntamento nello scontro diretto con il Khimki. Una sconfitta sanguinante tra le mura amiche, subita solamente negli ultimi minuti per colpa del micidiale attacco di Shved e Thomas (44 punti in due). La formazione di Trinchieri paga la mancanza di un vero leader che guidi il team nei momenti importanti. Hackett, Wright e Rubit sono eccellenti giocatori ma per ora non riescono a ricoprire quel ruolo.

MAN OF THE WEEK

Il miglior Pierre Jackson della stagione non è sufficiente a regalare al Maccabi la vittoria sll Real Madrid. La guardia americana chiude con 29 punti (6/8 da due e 4/8 da tre) la trasferta spagnola, che sono il suo massimo in carriera. In un Maccabi che resta agganciato con le unghie al treno play-off (ottavo posto), un Pierre Jackson così potrebbe fare la differenza.

SURPRISE OF THE WEEK

Lo Stella Rossa di Belgrado non è solito tirar fuori cilindri dal cappello. In un momento difficile per il club di Belgrado, però, la vittoria contro uno Zalgiris in striscia positiva da 6 giornate risulta ossigeno puro. Grande merito è di Dylan Ennis che dopo le recenti prestazioni disastrose ha contribuito con 12 punti. Il nuovo arrivato di dicembre ha finalmente trovato il suo posto.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here