NBA – 04/01/2018: Boston piega i Cavs, Curry lancia i Warriors, OKC asfalta i Lakers

0
221
Risultati NBA – © 2017 twitter.com/NBAItalia

Curiosità

L’attesa sfida del TD Garden tra Celtics e Cavs è di Boston! E il protagonista non è Irving e nemmeno LeBron James, bensì Terry Rozier, il migliore con 20 punti in uscita dalla panchina. Per Boston è la 17esima vittoria casalinga – primi in NBA insieme agli Spurs – ed eguagliano il numero di gare dello scorso anno in cui hanno tenuto gli avversari sotto i 100 punti segnati, 23 (in 41 partite su 82).

Al giro di boa della regular season i Celtics sono 31-10, il miglior record dal 32-9 del 2010-11. E’ solo la terza volta dal 2000 che Boston arriva a metà stagione con 30 o più vittorie (10-11, 08-09, 07-08).


Vittoria in volata a Dallas per i Golden State Warriors che centrano la 30esima vittoria stagionale. Ci sono 25 punti a testa per Durant e Thompson ma il grande protagonista è Stephen Curry con 32 punti, 8 assists, 5 rimbalzi e 6 triple, una delle quali decisiva per il successo a 3 secondi dalla fine. In carriera Steph ha infilato 6 bombe per sorpassare negli ultimi 5 secondi di partita, 3 di queste sono state contro Dallas!


Successo agevole degli OKC Thunder allo Staples Center contro i Lakers, all’ottavo stop consecutivo (11 L nelle ultime 12 giocate). Quattro giocatori oltre i 20 punti per i Thunder che chiudono con 36 assists di squadra, massimo in stagione: George, 24 punti, e Anthony, 21, segnano 12 canestri su 14 tiri assistiti, 6 su 8 su servizio di Westbrook, 20 con 12 assists.

Brilla il rookie Terrence Ferguson che, alla prima gara in quintetto, chiude con 24 punti, tutti nel secondo tempo, e realizza 6 triple, record di franchigia eguagliato per una matricola.


I San Antonio Spurs, senza Leonard, Parker, Green, Ginobili e Gay, perdono a Philadelphia. I 76ers segnano 112 punti, il loro massimo contro i neroargento dal febbraio 1997! Brilla il solito Embiid con la 16esima doppia doppia in stagione (21+11+4+4).


Primo successo del 2018 per gli Houston Rockets che, senza James Harden, passano a Orlando. Chris Paul firma 10 assists all’intervallo (13 alla fine) ma il protagonista è Gerald Green con 27 punti, season high, e 7 su 10 da tre!

 

Le 10 perle della notte NBA

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here