NBA – 08/01/2018: riscossa Lakers, Ginobili non basta agli Spurs, i Suns sorprendono OKC

0
432
Risultati NBA – © 2017 twitter.com/NBAItalia

Curiosità

Dopo 9 sconfitte di fila, 12 nelle ultime 13 gare, ritrovano il successo i Los Angeles Lakers allo Staples contro i disastrati Atlanta Hawks. I gialloviola chiudono col 55.8% dal campo, la più alta negli ultimi 4 anni, segnano 132 punti e infilano 16 triple, massimo in stagione.

Doppia doppia da 13 punti e 10 rimbalzi, più 6 assists e 3 triple a segno su 9 tentativi per il chiacchierato, come sempre, Lonzo Ball.


Un super Donovan Mitchell da 27 punti (19 nel secondo tempo), non basta agli Utah Jazz per vincere sul campo di Miami. Gli Heat la spuntano in volata e per la prima volta dal 2008-09 vincono la serie stagionale contro i Jazz: soprattutto Miami arriva a 11 vittorie di fila nel mese di gennaio, la striscia attiva più lunga in NBA.


Sconfitta a sorpresa per gli Oklahoma City Thunder, battuti a Phoenix dai Suns. I padroni di casa hanno 26 punti da Devin Booker ma i protagonisti sono Josh Jackson e Dragan Bender: il rookie da Kansas chiude con 17 punti, 10 rimbalzi e 5 assists (prima doppia doppia e career high in rimbalzi e assists), ed è il primo rookie dei Suns da Joe Johnson nel 2002 con almeno 10+10+5; per Bender ci sono 20 punti con 6 triple, 6 rimbalzi e 3 stoppate (primo ventello, career high per punti e bombe segnate), ed è solo il quarto nella storia della franchigia con almeno 6 triple e almeno 3 stoppate dopo Gerald Green, Channing Frye e Raja Bell.

Inutile per OKC la seconda tripla doppia di fila di Russell Westbrook, la 14esima in stagione (LeBron James segue con 7) e la 93esima in carriera. 26 punti, 11 rimbalzi e 10 assists per Russ che lo scorso anno, a questo punto, alla gara numero 40, aveva 18 triple doppie.


Vittoria in volata per i Portland Trail Blazers conro gli Spurs: decisivo il floater di CJ McCollum, autore di 25 punti con 7 assists. A San Antonio, senza Kawhi Leonard, non bastano i 30 punti di Aldridge e i 26 con 6 triple dell’eterno Ginobili: fra i quarantenni Manu è l’unico nella storia NBA con più di un ventello in uscita dalla panchina (uno solo per Vince Carter), eguaglia Parish, Jordan e Abdul-Jabbar con due ventelli consecutivi, ed è il primo da Jordan nel 2002-03 con due gare di fila con più di 15 punti.


Colpo esterno dei Knicks a Dallas contro i Mavericks. Di fronte all’eterno Nowitzki brilla uno dei suoi possibili eredi, Kristaps Porzingis, autore di 29 punti con 8 rimbalzi. Vittoria importante per New York che si presentava al match con 8 sconfitte nelle ultime 10 e un bilancio di 3-13 in trasferta.

Anche l’atteso duello tra i rookies Frank Ntilikina e Dennis Smith Jr. sorride al ragazzo dei Knicks, autore di una solida prestazione da 7 punti, 7 rimbalzi, 5 assists, 2 stoppate e un recupero contro gli 11 punti e 5 assists ma 5 su 14 al tiro di Smith.

 

CJ McCollum decisivo contro gli Spurs

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.