22ª giornata Eurolega: Olympiacos accorcia sul Cska, Maccabi si avvicina ai playoff

0
974

Nella 22esima giornata di Euroleague crolla a sorpresa il CSKA Mosca che a Valencia riapre il discorso leadership. L’Olympiacos supera il Real Madrid nel big match tornando al secondo posto in classifica, mentre il Panathinaikos tallona le posizioni di vertice vincendo contro il Baskonia, nonostante il polverone scatenato dal suo presidente su un’eventuale uscita della squadra greca dalla manifestazione nella prossima stagione.
Punti preziosi del Khimki contro lo Zalgiris e del Maccabi Tel Aviv contro il Barcellona. In coda continua l’agonia di Milano e Efes, ormai sempre più ultime e accompagnate da un Barca che nonostante il cambio di allenatore continua a perdere.

Embed from Getty Images

MVP OF THE WEEK

Jan Vesely trascina il Fenerbahce contro il Bamberg, chiudendo con 26 punti, 11 rimbalzi, 2 recuperi, 1 assist e 7 falli subiti con 9/12 da due e 8/10 ai tiri liberi, per 36 di valutazione, il suo massimo in carriera. Una prestazione monstre che assume ancora più valore considerando la partenza dalla panchina. Coach Obradovic in questa stagione si sta fidando tantissimo del centro ceco che sta ripagando con la miglior stagione in Turchia della carriera. La partenza di Udoh ha responsabilizzato maggiormente Vesely, che ora è a tutti gli effetti il simbolo del Fener.

TOP OF THE WEEK

Reazione d’orgoglio per il Valencia che si regala la soddisfazione di stendere i primi della classe, il CSKA Mosca. Gli spagnoli disputano una partita strepitosa, tirando con il 60% da due e il 50% da tre, ingabbiando Sergio Rodriguez e lasciando al solo De Colo l’onere di tirare la carretta. Erick Green è ritornato quello dei tempi d’oro (19 punti) e Martinez e Dublejvic hanno fatto la voce grossa. I due punti conquistati contro l’armata rossa potrebbero donare al Valencia la giusta forza per il finale di stagione, perché i playoff non sono proprio così lontani.

FLOP OF THE WEEK

La seconda sconfitta consecutiva del Real Madrid è un campanello d’allarme per coach Laso. Non compromette la corsa playoff, con gli spagnoli sempre in quinta posizione ma in scia per i piani alti, quanto per la fragilità dei Blancos contro le dirette rivali per la vittoria. Lo stop casalingo contro l’Olympiacos segue quello di sette giorni fa a Mosca, costringendo il Madrid ad assistere alla fuga delle prime due della classifica. I dati alla mano rivelano che gli spagnoli hanno raccolto solo 4 punti contro chi li sopravanza in classifica (vittoria nel girone di andata contro Cska Mosca e Fenerbahce) cedendo il passo in tutte le altre occasioni.

MAN OF THE WEEK

Nel Maccabi Tel Aviv che stende il Barcellona brilla la stella di Pierre Jackson: la guardia statunitense dimostra ancora una volta tutto il suo talento segnando 15 dei suoi 18 punti nell’ultimo quarto e regalando così agli israeliani due punti fondamentali nella corsa playoff. Il Maccabi continua a viaggiare con quattro punti di vantaggio sul Baskonia, sconfitto d Atene, e continuerà ad affidarsi alla sua guardia nel rush finale delle prossime settimane.

SURPRISE OF THE WEEK

Che prestazione per Mathias Lessort! Il giovane centro francese dello Stella Rossa fa impazzire l’Olimpia Milano regalando ai serbi un’importante vittoria e dimostrando doti fisiche e tecniche notevoli, terminando con 15 punti e 10 rimbalzi. Gudaitis e Tarczewski non sono riusciti a trovare alcun rimedio.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.