23ª giornata Eurolega: Cska Mosca ai playoff, Barcellona nel baratro

0
840

Il ventitreesimo round di Euroleague regala la prima qualificata alla post season: il CSKA Mosca. Presto i russi potranno ritrovarsi in compagnia di Fenerbahce e Olympiacos, rispettivamente vincitori contro Milano e Valencia. Il Real Madrid conserva il quarto posto umiliando il Barcellona, mentre continua la crisi del Panathinaikos che ha perso la quarta partita nelle ultime sei uscite. Il Maccabi Tel Aviv non approfitta dello stop del Baskonia a Mosca, cedendo contro Malaga e tenendo aperto il discorso playoff.

Embed from Getty Images

MVP OF THE WEEK

Il Re è tornato: Vassilis “The killer” Spanoulis ha dominato la gara contro il Valencia regalando all’Olympiacos la vittoria numero 16 che permette ai greci di mantenere la seconda posizione in classifica. Il quattro volte MVP di Euroleague sigla 25 punti e distribuisce 9 assist, impartendo lezioni di basket a Erick Green nonostante i dieci anni di differenza. E intanto i playoff si avvicinano.

TOP OF THE WEEK

La vittoria contro il Baskonia regala al CSKA Mosca il pass per i playoff con 7 turni di anticipo. La formazione di Itoudis si dimostra uno schiacciasassi, e dopo il “sorprendente” capitombolo a Valencia, riprende la marcia spedita verso la prima posizione. Le 18 vittorie ottenute finora, i quasi 90 punti siglati di media e l’equilibrio di un roster tanto profondo quanto ricco di talento dimostrano che il CSKA sarà il pericolo numero durante la post-season.

FLOP OF THE WEEK

La vittoria in Copa del Rey e l’arrivo di coach Pesic sulla panchina non migliorano la stagione fallimentare del Barcellona, la più buia degli ultimi dieci anni. Il Real Madrid vendica la sconfitta in finale di cinque giorni fa umiliando il Barca nel Clasico. 27 punti i rifilati dai Blancos che bissano così il risultato dello scorso anno (allora i punti furono 35). Tra le fila del Barça, che ha tirato 8/30 dai tre punti, non si salva nessuno. Ante Tomic ha subito la maggior energia della coppia Ayon-Tavares, Huertel è stato “divorato” da Campazzo e a Navarro non è bastato l’orgoglio. E pensare che Doncic si è fermato a soli 2 punti segnati.

MAN OF THE WEEK

Che prestazione di Dorell Wright! L’ala del Bamberg firma una partita perfetta contro lo Stella Rossa Belgrado con 21 punti (2/4 da due e 5/7 da tre) e 9 rimbalzi, rendendo più dolce la settimana choc del licenziamento di Trinchieri. I playoff sono lontani 6 punti, molto difficili ma non impossibili da raggiungere. Specie con un Dorell Wright così.

SURPRISE OF THE WEEK

Facundo Campazzo non è più una sorpresa ormai, ha talento, classe, energia, e non lo ha certo dimostrato solo nell’ultimo mese. Ciò che sorprende è la leadership che si è ritagliato all’interno del Real Madrid. Arrivato per allungare le rotazioni dei piccoli di Laso, dopo l’infortunio dell’MVP in carica ha visto i suoi minuti crescere, e mettendo tanta garra è diventato presto uno dei fedelissimi di Laso. Il simbolo di questa trasformazione è la partita di Barcellona, con Doncic in difficoltà, Campazzo ha guidato l’attacco esplosivo dei Blancos con 11 punti e 9 assist (compresa una giocata spaziale per Randolph).

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.