NBA – 07/02/2018: Cavs sconfitti, OKC corsari nella Baia, KP il ginocchio fra crack

0
276
Risultati NBA – © 2018 sports.yahoo.com

Curiosità

Thunder corsari a Golden State, nonostante l’assenza per quasi l’intero match di Carmelo Anthony, del quale non si conosce ancora l’entità dell’infortunio. Straordinari Russell Westbrook e Paul George, i quali mettono a referto 72 punti di coppia contro i 71 dei Big4 degli Warriors. Nulla di nuovo, comunque, visto che nella prima uscita stagionale contro i campioni in carica, i Big3 di OKC avevano messo a referto 76 punti, avverso i 58 dei quattro della Baia.


E’ la prima volta in stagione che Golden State non è riuscita a passare in vantaggio per l’intero corso della partita, non era mai successo in una partita casalinga da quando Steve Kerr è sul pino dei californiani.
Gli Warriors sono 1-4 nei match in regular season contro Thunder e Rockets, ossia le due maggiori minacce al loro predominio ad Ovest: unico successo il 4 gennaio contro Houston. Campanello d’allarme o semplice pausa?
Chi non sa più vincere sono i Cleveland Cavaliers, in caduta libera nella Eastern Conference e con uno spogliatoio infuocato. Nella partita della notte contro i mediocri Orlando Magic, Lebron e soci godevano di un vantaggio di 20 punti, dilaniati negli ultimi 20 minuti del match. E’ la seconda volta in questa regular season che i Cavs sprecano un vantaggio tale, concludendo la partita con una sonora sconfitta; è la seconda volta in carriera, dopo gli Heat 2010/2011, che il team di James spreca per più di una volta in una singola stagione un vantaggio di almeno 20 punti.
Ancora un infortunio shock in NBA, che costringe un altro All Star a chiudere anzitempo la sua regular season: questa volta tocca al lettone dei NY Knicks, Kristaps Porzingis, che nella sconfitta rimediata contro i Bucks ha subito la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro. The Unicorn era uno dei pochi bagliori di luce nella mediocre stagione dei blu-arancio: 11 partite da almeno 30 punti segnati, che gli erano valse la prima convocazione per l’All Star Game. Buio pesto in casa Knicks: senza di lui quest’anno sono 1-6; i playoff, che già apparivano un miraggio, adesso sono pura utopia!

 

La Top Ten della notte

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here