29ª giornata Eurolega: il Baskonia è ai playoff, prova da MVP per Doncic!

0
271

Il penultimo round di Euroleague consegna definitivamente le chiavi per la post season: l’ultimo posto ancora disponibile incorona il Baskonia, che superando il Maccabi nel match decisivo, si garantisce un posto tra le magnifiche otto. Ma chi pensa che l’ultimo round sia solo di contorno si sbagla di grosso perché Real Madrid e Panathinaikos si giocano il quarto posto che significa fattore campo a favore, mentre Baskonia e Khimki lottano per evitare lo spettro del CSKA.

Embed from Getty Images

MVP OF THE WEEK

Rieccolo il fenomeno. Luka Doncic decide la sfida contro lo Stella Rossa Belgrado con un buzzer beater che vale il quarto posto in classifica. Dopo un mese in sordina, complice prima l’infortunio alla caviglia poi un calo di forma, lo sloveno firma una prestazione 24 punti, 9 rimbalzi e 4 assist. Pablo Laso si frega le mani due volte, per l’obiettivo playoff (quasi) centrato con il fattore campo a favore e per aver ritrovato la sua star.

TOP OF THE WEEK

L’ottavo posto è del Baskonia. Gli spagnoli vincono il match decisivo contro il Maccabi Tel Aviv guadagnandosi il pass per la post season con 40 minuti di anticipo. Coach Pedro Martinez firma il miracolo con una striscia, ancora aperta di sei vittorie consecutive. Uomo simbolo certamente è Tornike Shengelia, MVP del mese di marzo, ma nella vittoria contro il Maccabi hanno brillato Johan Voigtmann, 17 punti, e Jayson Granger, 9 punti e tanta leadership.

FLOP OF THE WEEK

L’Olympiakos Pireo sembra aver già la testa ai playoff. Nell’ultimo mese i greci del Pireo hanno collezionato tre stop e una sola vittoria, precipitando al terzo posto a solo 2 punti dalla zona che determina il fattore campo. Lo stop a fil di sirena (85-87) contro Malaga ha mostrato alcune difficoltà offensive per una squadra che dipende ancora troppo dal suo leader Spanoulis.

MAN OF THE WEEK

Una prestazione da raccontare ai nipotini per Kevin Pangos. La guardia dello Zalgiris firma 15 punti e 11 assist per 28 di valutazione nella vittoria dei lituani contro la capolista CSKA Mosca. Lo Zalgiris continua a stupire e con un Pangos così anche nei playoff la favola può proseguire.

SURPRISE OF THE WEEK

La prestazione monstre di Alen Omic non basta a regalare allo Stella Rossa la vittoria sul Real Madrid, ma certifica il suo ruolo di star all’interno del roster di coach Alijmpievich. 25 i punti siglati dal centro classe 1992 con un incredibile 11/13 da due che ha annichilito Ayon e compagni. E Pablo Laso dalla panchina guardava interessato il giovane centro. Anche quest’anno lo Stella Rossa deve rassegnarsi a perdere la sua star?

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.