30ª giornata Eurolega: Real Madrid e Zalgiris in forma playoff!

0
164

Serviva solamente per definire la griglia dei playoff il 30esimo e ultimo turno di Euroleague. Con le prime tre posizioni già blindate, la vittoria contro il Bamberg non basta al Real Madrid per avere il vantaggio del fattore campo contro il Panathinaikos. A Khimki e Baskonia servirà un miracolo invece per superare rispettivamente Cska Mosca e Fenerbahce al 1° turno di playoff mentre Olympiacos e Zalgiris sembra essere il quarto di finale più interessante e combattuto. Il Maccabi sta già pianificando la prossima stagione, mentre a Barcellona, Milano e Istanbul sponda Efes servirà un’estate intera a dimenticare questa ennesima, deludente, stagione.

Embed from Getty Images

MVP OF THE WEEK

In una partita importante per la griglia playoff il Real Madrid trova il miglior Anthony Randolph che annienta il Bamberg con una prestazione da 23 punti con un solo errore al tiro. L’americano (o sloveno, fate voi) dopo il lungo infortunio è tornato a regime, e coach Laso, dopo una stagione in cui ha avuto il roster decimato, si frega le mani in vista delle tante frecce disponibili nei playoff.

TOP OF THE WEEK

Lo Zalgiris Kaunas chiude nei migliori dei modi una regular season stellare battendo l’Olympiacos Pireo ad Atene. Si è trattato dell’antipasto del quarto di finale dei playoff che vedrò opposte ancora le due squadre. L’Olympiacos potrà contare sull’importantissimo fattore campo a favore ma con Davies (18 punti) e Jankunas (15) in queste condizioni, i lituani possono davvero continuare a stupire tutti.

FLOP OF THE WEEK

Il Bamberg saluta la competizione con una scoppola a Madrid, rimediando un -20 specchio della stagione difficile. La formazione di coach Luca Banchi subisce il ciclone Randolph, rivelando le lacune che sono costate la post season. Le 5 sconfitte di fila rimediate a dicembre, lo stop contro avversari diretti quali Milano, Baskonia e Valencia hanno presto ridimensionato i tedeschi, in difficoltà anche in campionato.

MAN OF THE WEEK

Che giocatore Nemanja Nedovic! Il playmaker serbo, classe 1991, ha chiuso alla grandissima una stagione condotta alla grande: i 31 punti siglati contro il Fenerbahce sono lo specchio di un giocatore che ha trascinato Malaga con il suo talento, compensando alle difficoltà di un team che se ha chiuso in nona piazza deve ringraziare in modo importante Nedovic.

SURPRISE OF THE WEEK

La stagione dell’Efes è stata disastrosa, chiusa all’ultimo posto senza mai trovare un po’ di continuità. La vittoria finale contro il Baskonia, già qualificato, non redime la stagione ma almeno serve a salvare l’orgoglio. Sorprendente la prestazione di Errick Mccollum autore di 21 punti con 9/10 dal campo.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here