NBA Mock Draft 2018: Ayton ai Suns, dalla 2 è un domino, dove va Doncic?

0
508
NBA Draft 2018 – © 2017 Getty Images/Sports Illustrated

Ci siamo, la lunga marcia di avvicinamento al Draft NBA 2018 è conclusa: nella notte tra giovedì e venerdì alla una (diretta Sky Sport) si compiranno i destini di alcune franchigie e di molti talenti, su tutti DeAndre Ayton e Luka Doncic, i più chiacchierati degli ultimi mesi. Come da tradizione seguiremo in diretta LIVE il primo giro del Draft con aggiornamenti sul sito e su Twitter: fateci compagnia e buon Draft a tutti!

NBA Mock Draft 2018 by Basketcaffe.com

1) PHOENIX SUNS – DEANDRE AYTON

Ruolo: C | Anno: Freshman | College: Arizona

Il centro dalle Bahamas via Arizona è un prospetto unico, un lungo con un corpo da superman, tecnica, fondamentali e tiro da fuori. Ci sono dei dubbi sulla sua mentalità difensiva e il ruolo di rim protector ma quando si parla di lui i paragoni sono coi vari Embiid, Towns, Cousins… Impossibile da passare!

DeAndre Ayton, la #1 al prossimo Draft da non farsi scappare

2) SACRAMENTO KINGS – LUKA DONCIC

Ruolo: SF | Anno: 1999 | Squadra: Real Madrid

Da più di un anno domina il basket in Europa ed è un classe 1999! Incredibile la combinaziona tra talento e maturità, fuori dal comune per uno della sua età: piace per le doti di playmaking, la visione irreale sul pick and roll e la capacità di prendersi e segnare tiri decisivi. Ci sono dubbi sull’atletismo e la mobilità ma ai Kings potrebbe sposarsi bene con un regista esplosivo come Fox.
Perché Doncic non sarà il #1 del Draft 2018

3) ATLANTA HAWKS – MOHAMED BAMBA

Ruolo: C | Anno: Freshman | College: Texas

Il giocatore con più potenziale del lotto, un lungo dall’apertura irreale mai vista (239 cm!) e una mobilità clamorosa. A Texas e in Big 12 ha sbriciolato i record di stoppate, nei workout ha mostrato movimenti offensivi e tiro da tre, oltre a grande personalità. Potrebbe essere la pietra angolare della rinascita degli Hawks.
Draft NBA: Mo Bamba, a sorpresa può essere la #1?

4) MEMPHIS GRIZZLIES – MICHAEL PORTER JR

Ruolo: SF | Anno: Freshman | College: Missouri

Il talento di Seattle non ha praticamente giocato a Missouri in NCAA ma 12 mesi era considerato la numero 1 del Draft! Ci sono dubbi sull’integrità fisica (schiena e anca) ma i rumors dicono che potrebbe andare dalla 2 alla 7: è un giocatore versatile e con tiro da fuori, ideale da mixare con Conley e Marc Gasol.

5) DALLAS MAVERICKS – JAREN JACKSON JR.

Ruolo: PF | Anno: Freshman | College: Michgan State

Il lungo moderno per eccellenza del Draft: braccia interminabili, esplosività, difesa del ferro, capacità di cambiare sui piccoli e tiro da fuori. Il freshman da Michigan State, figlio del Jaren campione NBA con gli Spurs nel 1999, promette di fare disastri in coppia con Dennis Smith Jr.

6) ORLANDO MAGIC – TRAE YOUNG

Ruolo: PG | Anno: Freshman | College: Oklahoma

Per oltre metà stagione NCAA ha entusiasmato e i paragoni con Steph Curry si sono sprecati! Forse non sarà mai SC ma Trae Young è il playmaker più interessante del Draft e i Magic, che hanno un buco nel ruolo, non hanno scelta. Il prodotto di Oklahoma ha visione a 360° e raggio di tiro illimitato: i dubbi sono sul fisico (misure simili a Shabazz Napier).
Si deve scommettere su Trae Young al prossimo Draft?

7) CHICAGO BULLS – MARVIN BAGLEY III

Ruolo: PF | Anno: Freshman | College: Duke

L’ala mancina da Duke rischia di scendere fino alla 7 dopo aver flirtato anche con la 1. Bagley ha un corpo irreale, braccia lunghissime, mobilità, elevazione e grande energia ma ci sono dubbi sul ruolo, sul fatto che non abbia dimensione perimetrale e non sia un grande rim protector. Ai Bulls darebbe linfa ed atletismo vicino a Markkanen.

8) CLEVELAND CAVALIERS – WENDELL CARTER JR.

Ruolo: PF | Anno: Freshman | College: Duke

A Duke è passato quasi sotto silenzio vista la presenza di Bagley ma forse il vero gioiello è questo lungo con enormi fondamentali, grande tecnica, mobilità e senso della posizione eccellente, tanto che il paragone fatto da tutti è con Al Horford. Ha anche tiro da fuori e i Cavs, con o senza LeBron, potrebbero giovare da subito del suo innesto.

9) NEW YORK KNICKS – MILES BRIDGES

Ruolo: SF | Anno: Sophomore | College: Michigan State

Il prodotto di Flint e Michigan State è un’ala mancina dall’atletismo sconfinato ma senza ruolo. Potrebbe diventare anche un “4 tattico”, ha capacità di creare dal palleggio, facilità di finire al ferro e anche un tiro da fuori tutto sommato discreto. Favoloso in situazioni di taglio e a rimbalzo d’attacco, può essere il compagno ideale per Porzingis.

10) PHILADELPHIA 76ERS – MIKAL BRIDGES

Ruolo: SF | Anno: Junior | College: Villanova

Aldilà che venga da Villanova e che la mamma lavori nelle risorse umane della società che controlla i 76ers, Mikael Bridges è il giocatore perfetto per completare il roster, un 3&D essenziale, con tiro da fuori, soluzioni offensive e con notevoli fondamentali. Potrebbe essere un upgrade rispetto a Covington.

11) CHARLOTTE HORNETS – COLLIN SEXTON

Ruolo: PG | Anno: Freshman | College: Alabama

Il prodotto da Alabama è un giocatore a quattro ruote motrici, un playmaker con fisico e atletismo “alla Eric Bledsoe”, da rivedere al tiro da fuori ma ottimo in difesa. Con Kemba Walker che potrebbe essere sacrificato via trade, Sexton sarebbe l’alternativa ideale.

12) LA CLIPPERS – SHAI GILGEOUS-ALEXANDER

Ruolo: PG | Anno: Freshman | College: Kentucky

Il canadese era il freshman meno pubblicizzato a Kentucky ma si è imposto come leader e trascinatore. Playmaker con corpo e braccia interminabili (198 cm x 213 cm di wingspan), non ha grande atletismo ma ha personalità e discreto tiro da fuori: ai Clippers può crescere al fianco di Beverley.

13) LA CLIPPERS – ROBERT WILLIAMS

Ruolo: PF | Anno: Sophomore | College: Texas A&M

Prospetto dall’atletismo sconfinato, braccia lunghissime, grande elevazione: doti indispensabili per un rim protector, il ruolo fatto e finito di Robert Williams che potrebbe sostituire da subito il free agent DeAndre Jordan. Non ha tiro da fuori e nessun movimento offensivo ma la base è ottima.

14) DENVER NUGGETS – KEVIN KNOX

Ruolo: SF | Anno: Freshman | College: Kentucky

Non ancora 19enne, l’ala da Phoenix ha mostrato poco del suo talento nell’unico anno a Kentucky ma ha doti molto intriganti. La tecnica di tiro è superba, può agire nei ruoli di “3” e “4” e ha ampi margini di miglioramento: a Denver potrebbe ritagliarsi uno spazio importante.

NBA Draft Lottery 2018

15) WASHINGTON WIZARDS – LONNIE WALKER IV

Ruolo: SG | Anno: Freshman | College: Miami

Attaccante e realizzatore puro, agli Wizards sarebbe perfetto in uscita dalla panchina per dare riposo a Wall e Beal. Da rivedere la selezione di tiro ma ha buon raggio e grandi mezzi atletici per imporsi anche in difesa. Tra le guardie è quello con più potenziale.

16) PHOENIX SUNS – ZHAIRE SMITH

Ruolo: SF | Anno: Freshman | College: Texas Tech

Atleta clamoroso, giocatore che a Texas Tech ha mostrato balzi insensati, “alla Gerald Green” per intenderci. Da subito può essere un grande difensore perimetrale e un ottimo rimbalzista, dare una mano ai Suns in uscita dalla panchina: in attacco va costruito, il tiro da fuori è ondivago.

17) MILWAUKEE BUCKS – MITCHELL ROBINSON

Ruolo: C | Anno: 1998 | College:

Giocatore misterioso perchè ha rinunciato all’anno NCAA a Western Kentucky. Centro dal potenziale interessante, lungo, atletico, mobile e con tiro da fuori: sostanzialmente una scommessa e i Bucks ci hanno abituati a puntare su elementi non sempre in vetrina.

18) SAN ANTONIO SPURS – TROY BROWN

Ruolo: SG | Anno: Freshman | College: Oregon

Giovanissimo, reduce da un solo anno a Oregon, Brown è un prospetto completo, un giocatore dal grande fisico che può giostrare dal 2 al 4 tattico: ha doti di playmaking e leadership, capacità di passare il pallone e difendere. Difetta di tiro da fuori ma gli Spurs hanno il laboratori giusto per renderlo un’ottima presa.

19) ATLANTA HAWKS – ELIE OKOBO

Ruolo: PG | Anno: 1997 | College: PAU-ORTHEZ

Il playmaker mancino francese sta scalando posizioni al Draft, forse anche per quanto ha fatto vedere in campionato col Pau-Orthez, con anche una prova da 44 punti! Grande tiratore, ottimo passatore, è un giocatore di personalità e agli Hawks potrebbe prendere il posto dello “scontento” Schroeder.

20) MINNESOTA TWOLVES – DE’ANTHONY MELTON

Ruolo: SG | Anno: Sophomore | College: Southern California

Nell’ultimo anno non ha praticamente giocato a USC per le indagini dell’FBI ma Melton è un prospetto interessantissimo. Sa fare tutto, ha braccia lunghe, atletismo, è un eccellente rimbalzista e stoppatore per la taglia: ai Timberwolves potrebbe essere una manna dal cielo, il discepolo ideale di Jimmy Butler.

21) UTAH JAZZ – DONTE DIVINCENZO

Ruolo: SG | Anno: Sophomore | College: VILLANOVA

Dopo la finale NCAA dominata (31 punti!), il “Big Ragù” da Villanova ha fatto sfracelli al Combine e a quel punto non poteva tornare al college. Giocatore fatto e finito per uscire dalla panchina e portare punti, personalità, atletismo ed energia: ai Jazz potrebbe accoppiarsi bene anche con Mitchell.

22) CHICAGO BULLS – CHANDLER HUTCHINSON

Ruolo: SF | Anno: Senior | College: Boise State

Prototipo del 3&D, il giocatore da Boise State è maturo e pronto a contribuire da subito ai Chicago Bulls. Al college era la stella con tanti tiri e tanti possessi, in NBA potrà far valere le sue doti di tiratore con buona visione e anche di difensore per il fisico.

23) INDIANA PACERS – AARON HOLIDAY

Ruolo: PG | Anno: Junior | College: UCLA

Fratellino di Jrue e Justin, Aaron ha taglia fisica ridotta ma notevole QI cestistico, ottimo tiro da fuori e grande personalità, soprattutto durezza per colmare il gap fisico e farsi sentire in difesa e al ferro. Ai Pacers potrebbe farsi largo tra Collison e Joseph.

24) PORTLAND TRAIL BLAZERS – JEROME ROBINSON

Ruolo: SG | Anno: Junior | College: BOSTON COLLEGE

Dopo aver pescato Lillard e McCollum, i Blazers potrebbero fare un altro colpo con Robinson, guardia fuori dai radar per aver giocato a Boston College. Attaccante completo capace di creare per sé e per gli altri, con buon tiro da fuori e fisico (41% da tre).

25) LA LAKERS – KEVIN HUERTER

Ruolo: SG | Anno: Sophomore | College: MARYLAND

E’ rimasto nel Draft un po’ a sorpresa, dovrà stare fuori per due mesi per la frattura alla mano: questo non dovrebbe spaventare gli estimatori di Huerter, guardia bianca dai capelli rossi che qualcuno ha affiancato addirittura a Klay Thompson. E’ un tiratore puro, sia piazzato, sia dal palleggio, roba rara di questi tempi, ideale per i Lakers (e per LeBron James…).

26) PHILADELPHIA 76ERS – DZANAN MUSA

Ruolo: SG | Anno: 1999 | Squadra: Cedevita Zagabria

Coi riflettori tutti su Doncic, il talento bosniaco del Cedevita Zagabria è passato sotto silenzio anche se è stato il miglior giocane dell’Eurocup. E’ uno scorer puro capace di attaccare il ferro e tirare da lontanissimo: deve crescere soprattutto fisicamente per cui Phila potrebbe lasciarlo un anno in Europa.

27) BOSTON CELTICS – KHYRI THOMAS

Ruolo: SG | Anno: Junior | College: Creighton

Con Smart che potrebbe andare via nella free agency, i Celtics potrebbero puntare sul prodotto da Creighton, un mastino vero e proprio, una guardia fisicata e tosta che può segnare dall’arco piedi per terra e farsi sentire sul perimetro con la grande aggressività.

28) GOLDEN STATE WARRIORS – GRAYSON ALLEN

Ruolo: SG | Anno: Senior | College: Duke

Gli Warriors hanno bisogno di un giocatore pronto subito per rinforzare il reparto guardie e chi meglio di Grayson Allen! Il senior da Duke ha un caratteraccio ma il talento non si discute per il tiro da fuori, le doti di playmaking e l’atletismo. In un ambiente come quello di Golden State pare perfetto.

29) BROOKLYN NETS – KEITA BATES-DIOP

Ruolo: SF | Anno: Senior | College: Ohio State

Il prodotto di Ohio State (la stessa di D’Angelo Russell…) è un’ala polivalente con braccia lunghe, fisico e capacità di punire col tiro da fuori e i tagli, anche al ferro. Ha margini di miglioramento e può essere un ottimo innesto per i Nets grazie alla sua versatilità.

30) ATLANTA HAWKS – JACOB EVANS

Ruolo: SF | Anno: Junior | College: CINCINNATI

Altro 3&D fatto e finito con fisico, atletismo, tiro da fuori (38% in carriera a Cincinnati) e anche capacità di playmaking. Un prospetto che potrebbe salire nel Draft e fare comodo a tanti, Atlanta compresa, per la sua enorme duttilità. Una scelta sicura, non c’è che dire.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.