L’NBA sceglie Milano per il suo primo megastore in Europa

0
398

La notizia è ufficiale: l’NBA, la lega americana di basket, aprirà il suo primo negozio in Europa entro la prossima estate. La città prescelta sarà Milano e il punto vendita, che dovrebbe aprire in Galleria Passerella, riprenderà il medesimo stile del più famoso store della NBA sulla Fifth Avenue a New York. Ad annunciare l’apertura milanese sono stati il vicepresidente dell’NBA, Eme Vandana Balachandar, e Lorenzo Forte, il ceo di
Epi srl, la concessionaria italiana, dopo la 48 ore in piazza Duomo della NBA fan zone.

L’apertura del primo NBA store in Europa vuole rimarcare l’impegno costante nel raggiungere i tanti fan e visitatori, con un negozio innovativo in cui gli appassionati di basket potranno trovare una vasta gamma di gadget e memorabilia delle loro squadre preferite NBA: abbigliamento, articoli sportivi, oggetti da collezione, scarpe e tanti altri prodotti esclusivi del marchio NBA.

Il modello di successo NBA

L’NBA è l’esempio perfetto per comprendere come il modello americano sia riuscito ad abbattere le differenze di classe presenti in altre realtà sportive, come ad esempio il calcio, provando a democratizzare le occasioni di successo, senza che queste dipendessero dalle varie disponibilità economiche dei proprietari dei club e lavorando molto su sponsorizzazioni e partnership di valore. Se prendiamo in esame gli ultimi 33 anni di campionato, a partire dall’arrivo dell’iconico Michael Jordan nella stagione 1984/85, delle 30 squadre partecipanti, ben 19-hanno raggiunto almeno una volta la finale per poi giocarsi il titolo di campione. Sono presenti realtà affermate come i Los Angeles Lakers che hanno disputato 12 finali su tre cicli temporali: gli anni ottanta dello Showtime con Magic Johnson, l’inizio del millennio con la coppia Shaq-Kobe e Kobe-post O’Neal, alternate da stagioni non esilaranti.

Un esempio perfetto di sistema vincente è quello proposto dagli Utah Jazz che, seppur perdendo le due finali giocate negli anni novanta, sono stati in grado di costruire valore attorno alla coppia Stockton-Malone per un ventennio, riuscendo poi a ricominciare in modo decoroso anche dopo il loro ritiro. Dopo essersi trasferiti a Salt Lake City nel 1979, i Jazz, pur avendo dovuto confrontarsi con un mercato mediatico decisamente poco glamour ed efficace per attirare i free agent, sono stati capaci di seguire un iter quasi sempre vincente, con ben 28 stagioni chiuse con un bilancio positivo.

Tra le ultime partnership di marketing e merchandising importanti di quest’anno con la NBA, c’è la Beats by Dr. Dre (Beats), il brand di cuffie leader a livello mondiale co-fondato da Dr. Dre e Jimmy Iovine, che porterà la compagnia ad essere il nuovo partner ufficiale per cuffie, speaker wireless e audio dell’NBA, dell’NBA G League, della Women’s National Basketball Association (WNBA) e di USA Basketball a partire da ottobre 2018. L’accordo pluriennale si focalizzerà sul riconoscimento globale del brand musicale e tecnologico appoggiandosi all’esteso elenco di stelle NBA, inclusi LeBron James, James Harden, Ben Simmons, Draymond Green, Karl-Anthony Towns e Jayson Tatum.

Come seguire le partite di basket americano?

Per gli appassionati di basket, l’NBA streaming si è rivelato vincente: oggi infatti ci sono tantissimi modi per guardare il basket americano online legalmente e magari scommettere proprio sugli Utah Jazz, quotati da Betway l’11/09 come vincitori dei Playoff a 34,00. Le soluzioni disponibili in Italia sono Sky, che offre un servizio di streaming, ma anche Eurosport che permette di seguire le gare di Eurolega. Attraverso l’applicazione SkyGo, della piattaforma televisiva satellitare Sky, è disponibile un servizio di streaming su pc, tablet, smartphone android e IOS gratuita e utilizzabile dopo un anno di abbonamento.

Sky ha una vasta programmazione di sfide NBA che possono anche essere seguite live su SkyGo; per gustarsi lo spettacolo da qualsiasi luogo, basta uno smartphone e l’accesso alle applicazioni disponibili. Oltre a Sky, che permette di seguire il basket in streaming, c’è la possibilità di guardare l’Eurolega sui canali di Eurosport. Questa è sempre visibile anche per gli abbonati Sky, ma non in streaming, sul canale Eurosport ed Eurosport Due grazie al pacchetto sport.

Il 17 ottobre, dopo un mercato vivace, inizierà ufficialmente la stagione NBA con due partite entusiasmanti: la prima tra Celtics e Sixers e a seguire sarà il turno di Golden State che sfideranno gli Oklahoma City Thunder. Dopo il mercato estivo che ha visto cambiare maglie a diversi giocatori, chi sarà il favorito che si aggiudicherà l’ambitissimo premio di MVP 2018/19? Nella top five dei candidati c’è LeBron, che è intenzionato a cambiare radicalmente l’andamento dei Lakers, James Harden con i Rockets, già vincitore dell’MVP della stagione 2017/18, Kevin Durant con i Golden State Warriors, Paul George, che è pronto a guidare il suo Oklahoma City Thunder ai piani alti della classifica e al quinto posto a pari merito ci sono Anthony Davis, dei New Orleans Pelicans e Kawhi Leonard, la nuova star dei Toronto Raptors, entrambi molto agguerriti.

Doppio appuntamento quindi, il 17 di ottobre per seguire i campioni NBA nella prima giornata e giugno per visitare l’avveniristico mega store milanese e acquistare la casacca della propria squadra americana preferita. E per i più golosi, poco più in là, vicino al Duomo di Milano c’è il nuovissimo Starbucks per chiudere un pomeriggio a stelle e strisce.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.