La VL Pesaro non sbaglia un colpo! E’ la sorpresa del campionato LBA

0
214

Ad inizio stagione sembrava la squadra meno attrezzata del campionato ed era considerata da molti tra le principali indiziate alla retrocessione. Sicuramente non saranno le otto partite fin qui disputate a cambiare le carte in tavola, ma c’è da dire che quello che sta facendo Pesaro è veramente sorprendente.

Erik McCree – © 2018 facebook.com/VictoriaLibertas

La storia dice che nelle Marche un inizio da 4 vittorie e 4 sconfitte non lo vedevano dalla stagione 2011/12, quando la squadra chiuse la regular season al sesto posto, venendo eliminata in semifinale playoff da Milano. Dopo quell’anno, sempre e solo 15esimi posti in classifica e salvezza raggiunta in extremis, a parte nella stagione 2015/16 quando arrivò 12esima. Una serie di annate deludenti dunque che però potrebbe interrompersi presto se la squadra dovesse continuare a giocare come ha fatto finora.

Dalla prima di campionato contro Pistoia, Pesaro non ha mai perso un colpo quando si è confrontata con squadre “alla pari”, facendo suoi tutti gli scontri diretti fin qui disputati (oltre a Pistoia, anche Trieste e Cantù). In ultimo, l’impresa di domenica scorsa contro la Virtus Bologna, frutto proprio della fiducia maturata in questi mesi nel gruppo guidato coach Galli, rafforzata anche e soprattutto dai risultati positivi ottenuti sul campo. Nonostante una panchina cortissima (fattore che nel lungo periodo rischia di farsi sentire), con il solo Monaldi in grado di garantire almeno 10 minuti di cambio ai titolari (16 di media), il coach sta riuscendo a gestire al meglio le energie dei suoi ragazzi, ottenendo spesso delle prestazioni monstre da alcuni di loro, in specie da Eric McCree, che nelle ultime tre uscite viaggia a 28.3 punti di media; le sue cifre stagionali dicono 20.1 punti a partita (secondo assoluto dopo Ledo a quota 23.5), conditi da 5.3 rimbalzi (ben 13 quelli catturati domenica scorsa), per una valutazione media pari a 18.1, risultando inoltre il secondo giocatore più utilizzato del campionato (dopo Udanoh).

Ma McCree non è l’unico fuoriclasse pescato in estate dalla dirigenza pesarese. Tutto il quintetto infatti sta facendo registrare numeri e prestazioni di altissimo livello. Una menzione a parte va fatta per il centro lituano Mockevicius, arrivato dal Lietuvos Rytas, che si sta dimostrando uno dei lunghi più performanti della Serie A. Costantemente in doppia-doppia in queste prime uscite (11.9 punti e 11 rimbalzi di media), sta risultando un fattore per il gioco di coach Galli, sia in attacco che in difesa.

Pesaro ha trovato la giusta chimica molto prima di quanto ci si potesse aspettare, considerando che iniziava la stagione con un roster completamente rinnovato. Ciò le ha permesso di ottenere vittorie importanti già nella prima fase del campionato, con la diretta conseguenza di aver aumentato la fiducia e la sicurezza nei propri mezzi nell’affrontare le partite. E se le dichiarazioni di McCreedobbiamo arrivare tra le prime otto, alla fine e anche al termine del girone di andata” sembrano ancora un’utopia, quantomeno questo inizio lascia ben sperare per il resto della stagione.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.