Disumano Shane Larkin! 49 punti e nuovo record in Eurolega

0
467
Shane Larkin, Anadolu Efes © 2019 photo Euroleague.com

Francamente Shane Larkin è un’arma illegale in Europa! Lo scorso anno ha trascinato l’Anadolu Efes alla Final Four e ad un passo dal titolo continentale, quest’anno ha deciso di restare a Istanbul e l’Efes di coach Ataman guida l’Eurolega da solo con 9 vittorie in 11 gare. Nell’ultima gara, vinta 104-75 contro il Bayern Monaco davanti ai quasi 15mila del Sinan Erdem Dome, Larkin si è tolto lo sfizio di segnare 49 punti con 10 triple e frantumare ogni tipo di record per la competizione.

Una prestazione irreale che inevitabilmente fa porre un quesito: perchè Larkin non è in NBA? Domanda lecita, certamente da riproporre in futuro. Il presente per Shane è l’Anadolu Efes e questa prova che merita un approfondimento.

L’essenzialità di Shane Larkin

La prova da 49 punti è qualcosa di totalmente inaspettato, impronosticabile, imprevedibile, quasi come il passaggio di una cometa. Soprattutto sorprende il modo con cui sono arrivati quei 49 punti: con 19 tiri dal campo, 10 tiri liberi e “solo” 31 minuti sul parquet. La sua stat line parla di 10 triple a bersaglio (record All Time eguagliato), 5 su 7 da due e 9 su 10 dalla lunetta, a cui aggiunge anche 5 assist, 2 rimbalzi e un recupero per un PIR (performance index rating) di 53, il quinto di sempre e il primo negli ultimi 15 anni.

Che fosse una serata da grandi numeri lo si era capito subito visto che l’ex giocatore di Mavericks, Nets e Celtics era già a 14 punti con 4 su 5 da tre a fine primo quarto. Da lì è stato un assoluto crescendo, 25 all’intervallo e 36 alla fine del terzo periodo, con l’Efes avanti 76-58 sul Bayern. Nell’ultimo parziale, con la gara in ghiaccio, Larkin si è dedicato ai record: il primo canestro, quello dei 38 punti, gli è valso il career high (37 il precedente, ndr), la tripla del 91-68 gli ha permesso di pareggiare il record di Eurolega, poi superato col layup dei 43 personali! Infine le due bombe per arrivare a 49, 10 triple al pari del primatista Andrew Goudelock.

Sbriciolato un primato che durava dal 2013

Il record precedente era di 41 punti ed era detenuto da ben quattro giocatori: l’ultimo ad arrivare a quella soglia fu Bobby Brown nel gennaio 2013, quando vestiva la maglia della Montepaschi Siena in una gara di Top 16 contro il Fenerbahce. Gli altri sono il “nostro” Carlton Myers, nei playoff 2001 tra la Fortitudo Bologna e il Real Madrid, il compianto Alphonso Ford in maglia Peristeri contro il Tau Vitoria nei playoff 2001, e nel 2002 un altro giocatore in maglia Efes Istanbul, il centro lettone Kaspars Kambala, che ne fece 41 contro il Barcellona, pur se con un overtime. Quanto fatto da Larkin è un miglioramento netto, di ben 8 punti rispetto a chi lo ha preceduto.

Una crescita esponenziale con l’Anadolu Efes

One of those nights, una di quelle notti in cui metti i primi due tiri e da lì i canestri diventano larghi come l’oceano. Sono molto grato per tutto questo, una vera benedizione

La gara da 49 punti non era certamente immaginabile ma è il culmine di una crescita che Shane Larkin ha iniziato lo scorso anno, al suo arrivo a Istanbul dopo la difficile stagione coi Boston Celtics, sorprendente per l’arrivo ad un passo dalle Finals della squadra nonostante gli infortuni di Hayward e Irving, ma complicata per lui per lo spazio e il tipo di ruolo.

Lo scorso anno è andato in doppia cifra appena 5 volte nelle prime 19 gare, con anche uno “zero”, poi però ha cambiato marcia, ha firmato 8 gare in doppia cifra su 9 e ha centrato il precedente career high con 37 punti in 29′ (12-15 FG) contro il Barcellona. Nei playoff contro i catalani è stato costante, sempre in doppia cifra a 19.6 di media, con un high da 30 in gara 3 e percentuali devastanti (65% da due, 50% da tre e 81.5% ai liberi). Alla Final Four è salito ancora di livello: 30 punti nella semifinale col Fenerbahce e 29 nella finale persa contro il CSKA, con lui ultimo ad arrendersi.

Si pensava che il ritorno in NBA fosse scontato e invece la decisione di restare a Istanbul. Con l’Efes quest’anno, tolta la prima gara in cui era assente ed è stata persa contro il Barcellona in casa, è sempre stato una sentenza: con Larkin il record è 9-1 (unico ko ad OAKA col Panathinaikos nonostante i suoi 29 punti) e lui viaggia a 22 di media, con 9 gare in doppia cifra su 10, quattro oltre i 20, più la prova da 49. Se continua così, sarà l’MVP stagionale e l’Efes potrà davvero sognare di salire sul trono d’Europa.

DICCI LA TUA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.