BasketCaffe.com










  • I San Antonio Spurs e la loro scuola

    27/8/2013 | Commenta
     

    5 Finali NBA, 4 Titoli, 3 sole uscite al primo turno e per ben 16 anni consecutivi partecipazione ai playoff. La franchigia più vincente di sempre dell’intero sport americano, per percentuale di vittorie, i San Antonio Spurs, nonostante passino gli anni sembrano migliorare, come il buon vino che piace tanto al loro coach Gregg Popovich, la guida tecnica e non solo dell’intera franchigia in queste lunghe 16 stagioni. Al timone della barca neroargento a tempo pieno dall’anno dell’ingresso nella Lega anche di Tim Duncan, giocatore al quale indissolubilmente è legata la carriera dell’allenatore. La Dinastia Spurs è iniziata con l’arrivo di entrambi e si interromperà (almeno in questa forma) quando il caraibico deciderà di lasciare il campo e dedicarsi ad altro, con il quasi sicuro distaccamento dalla panchina anche dei suo allenatore.

    » LEGGI TUTTO



  • Lamar Odom in un tunnel senza fine

    26/8/2013 | 1 commento
     

    La notizia è di quelle forti: secondo l’informatissimo sito di gossip TMZ, Lamar Odom è scomparso e non dà sue notizie da oltre tre giorni. La cosa più grave è che si è scoperto che da due anni fa uso di cocaina e crack, una dipendenza rotta soltanto dalla stagione NBA giocata in maglia Los Angeles Clippers. Normale che si tema il peggio per un ragazzo da sempre fragile psicologicamente e discontinuo sul campo, nonostante un talento unico e che coach Phil Jackson adorava alla follia quando lo allenava ai Lakers. Già i Lakers…

    » LEGGI TUTTO



  • Azzurri: passi avanti verso l’Europeo

    25/8/2013 | Commenta
     

    Quando mancano sempre meno giorni alla palla a due contro la Russia, squadra che terra a battesimo gli Azzurri di Simone Pianigiani il 4 settembre, l’Italia continua a crescere nonostante i tanti intoppi che stanno minando il percorso di preparazione ad Euro 2013. Persi ormai definitivamente Hackett e Bargnani, ora lo staff medico è alla prese con la caviglia di Datome, un problema muscolare di Rosselli ed un Cinciarini mezzo acciaccato. Nonostante tutto i nostri sembrano essere sulla via giusta per arrivare puntuali all’appuntamento: a dispetto della sconfitta per 92-84 di ieri con la Slovenia, i segnali di miglioramento sono evidenti.

    » LEGGI TUTTO



  • EuroBasket 2013: Grecia e Lituania per tornare grandi

    24/8/2013 | Commenta
     

    A poco più di una settimana dal via le nazionali europee stanno completando la preparazione in vista di Euro2013, che ha in programma la prima palla a due il 4 Settembre. Tra le squadre sembrate più in forma durante queste amichevoli c’è senza dubbio la Grecia del nostro Andrea Trinchieri: chiamato ad un compito sicuramente non facile, ovvero quello di riportare la nazionale ellenica ai vertici del basket continentale dopo annate non felici e cercare di tornare sul podio europeo dopo il terzo posto del 2009. A leggere il roster, coach Trinchieri ha (quasi) tutte le carte a disposizione per fare un grande europeo, pur non avendo grandi nomi provenienti dal mondo NBA come possono vantare altre nazionali e mettendo in conto le assenze particolarmente pesanti di due veterani come Diamantidis e Papaloukas a cui va aggiunta quella sotto le plance di Koufus.

    » LEGGI TUTTO



  • Tank per la vittoria!?

    23/8/2013 | 1 commento
     

    Il trash-talking ed il tanking non sono il nome di due norme regolamentari del gioco del basket, ma due fenomeni legati all’NBA ben documentati e divenuti oramai prassi comune sui parquet statunitensi. Mentre per il trash-talking, il fenomeno è più o meno circostanziato alla durata di una partita, il secondo è ben più articolato ed in grado di influenzare il futuro di molte franchigie NBA. E’ difficile trovare uno sport in cui, sotto determinate circostanze, è meglio scendere in campo per perdere anzichè puntare alla vittoria, come si converrebbe ad uno sport, appunto.

    » LEGGI TUTTO


  • Eurobasket Slovenia 2013 - © 2013 eurobasket2013.org

    La guida ad Eurobasket 2013

    22/8/2013 | 8 commenti
     

    A dieci giorni dalla prima palla a due degli Europei di Basket di Slovenia 2013, prima di analizzare tutte le pretendenti al trofeo, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulla composizione dei gruppi, il formato del torneo, i suoi giorni di svolgimento, le arene dove si giocheranno le partite e un po’ di storia del torneo. Il tutto con la speranza di poter vedere l’Italia, che oltre agli esclusi Gallinari, Hackett e Bargnani dovrà valutare il recupero di Gigi Datome (alle prese con un infortunio alla caviglia), andare il più avanti possibile.

    » LEGGI TUTTO


  • Saint Joseph all'ultimo atto del NCAA Tour Vicenza - © Basketcaffe.com

    NCAA tour: i Saint Joseph’s Hawks

    21/8/2013 | Commenta
     

    Domenica 18 Agosto si è concluso a Vicenza l’ NCAA tour maschile, che ha coinvolto Rhode Island, Clemson e Saint Joseph’s. Sono stati gli Hawks dell’università con base a Philadelphia a chiudere in bellezza questo torneo, passando agevolmente per 98-57 contro gli All Stars vicentini, privi di Camata e soffocati dalla pressione a tutto campo proposta dall’eterno coach Phil Martelli, arrivato alla diciottesima stagione consecutiva con Saint Joseph’s.

    » LEGGI TUTTO



  • Italbasket: la luce in fondo al tunnel

    20/8/2013 | Commenta
     

    La Nazionale sa sempre regalarci emozioni: se l’estate scorsa la selezione maggiore di Simone Pianigiani ha dominato le qualificazioni agli Europei, nelle scorse settimane sono stati gli Under a portare i nostri colori nelle zone più nobili dei ranking di categoria. La medaglia d’oro della Nazionale Under 20, pur colpita da pesanti infortuni, è certamente una grande notizia per tutto il movimento. La squadra, pur senza l’ingombrante presenza di un centrone come il Reyerino Candussi, ha saputo competere contro le migliori avversarie del Continente, dimostrando una volta di più come la sagacia tattica e la voglia di lottare possano spesso sopperire alla differenza di talento.

    » LEGGI TUTTO



  • Ecco Pek: i T-Wolves hanno i loro Big Three

    19/8/2013 | 3 commenti
     

    Ormai la formula dei Big Three è stata sdoganata in tutta la NBA: per avere una squadra competitiva devi avere tre All Star a guidare il gruppo! Nella storia recente ovviamente i casi più eclatanti sono il trio Duncan-Ginobili-Parker per gli Spurs, Bryant-Odom-Gasol per i Lakers, Allen-Pierce-Garnett per i Celtics e chiaramente i più Big Three di tutti, James-Wade-Bosh per i due volte campioni dei Miami Heat.
    In settimana i Minnesota Timberwolves hanno rifirmato Nikola Pekovic, che assieme a Ricky Rubio e Kevin Love andra a formare i punti di riferimento del roster nei prossimi anni (sempre se Love non deciderà di migrare altrove), rendendo la squadra del neo GM Flip Saunders una mina vagante anche nella super competitiva Western Conference. Dopo una stagione da 16.3 punti e 8.8 rimbalzi di media, Pek ha accettato un quinquennale da 60 milioni di Dollari, cifra certamente alta ma in linea con i salari dei centri del suo calibro e che soprattutto non precluderà la flessibilità a livello di salary cap.

    » LEGGI TUTTO



  • Durant-Harden, nostalgia canaglia

    18/8/2013 | Commenta
     

    E’ passata una stagione dopo la scioccante separazione di James Harden con Kevin Durant, Russell Westbrook e gli Oklahoma City Thunder. Il Barba, potenziale free agent quest’estate, all’inizio della scorsa regular season è stato ceduto da Sam Presti agli Houston Rockets che hanno deciso di puntare su di lui come uomo franchigia e gli hanno dato il massimo contrattuale. Nonostante tutto il legame tra Harden e KD resta solidissimo, la loro amicizia non è mai venuta meno e lo hanno dimostrato per l’ennesima volta chiacchierando con Bill Simmons e Jalen Rose di Grantland, magazine di Espn.

    Nelle tre stagioni ai Thunder la crescita di Harden è stata proporzionale a quella della sua barba. Dopo la cessione di Jeff Green ai Celtics ha avuto spazio e si è affermato fino ad arrivare ad essere il miglior sesto uomo della Lega, passando da 10, a 12 a 17 punti di media. Con OKC è arrivato fino alle Finals, sempre da fedele scudiero di Kevin Durant, colui che lo ha affiancato, guidato e difeso fin dal suo arrivo nella Lega, proveniente dai Sun Devils di Arizona State.

    » LEGGI TUTTO